Press "Enter" to skip to content

“sanità”

Forza Italia: “finalmente una speranza per ottenere il diritto a tutela della nostra salute!”


Nella mattinata di ieri, giovedì 30 luglio 2020, una delegazione del Circolo di “Forza Italia” ha incontrato il sindaco, prof. Angelo Aita, per fare il punto sullo stato dell’arte in cui versa il Presidio Ospedaliero “ G. Iannelli” dello Spoke Cetraro- Paola

Il PD e la Sanità

"Svuotare il nosocomio Cetrarese, per ospitare il Covid-19 va in direzione esattamente opposta a quella che sinora è stata la posizione del PD, che ribadisce quanto segue..."

Giuseppe Aieta a tutto campo su politica e polemiche

Quasi alla fine della stagione estiva scambiamo qualche considerazione con il consigliere regionale, Giuseppe Aieta, più volte tirato in ballo dalle polemiche di queste settimane alimentate da avversari politici del tirreno cosentino in riferimento alla sanità e alle politiche culturali e turistiche della Regione Calabria. E mentre discutiamo arriva l’ennesima polemica.

Forza Italia interviene sulla questione Sanità

Se il Documento a firma dell’Amministrazione comunale di Paola, reso pubblico su un giornale locale nell’edizione di mercoledì 26 giugno u.s., non avesse avuto come contenuto temi riguardanti l’organizzazione della sanità nello Spoke Cetraro- Paola, non ci saremmo mai permessi di interferire in politiche che avrebbero riguardato solo quella realtà comunale

Questione Ospedale, Unione delle Contrade: “Ancora una volta la storia si ripete!”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa rilasciato nella giornata di ieri dal Movimento Unione delle Contrade e relativo alla questione dell’ospedale di Cetraro. “Dopo lo scippo del reparto di Ortopedia ed il maldestro tentativo di privare l’ospedale di Cetraro anche della Chirurgia, tramite il cosidetto Decreto Scura, la telenovela continua con la chiusura dell’ambulatorio dell’Ortopedia (temporeanamente???). Alla Direzione Sanitaria dello Spoke Cetraro-Paola vogliamo ricordare, visto le precedenti esperienze, che ultimamente nulla è più definitivo del temporaneo. L’Unione delle Contrade, ancora una volta, invita il Sindaco e l’amministrazione Comunale ad impegnarsi al fine di cercare soluzioni definitive capaci di assicurare…

Cetraro Libera: “Sanità, si revochino i commissari”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa rilasciato dall’Associazione politico-culturale “Cetraro Libera” – datato 12.10.2016 e firmato “Il Direttivo dell’associazione Cetraro Libera” – in cui si parla dell’interrogazione parlamentare presentata dal deputato on. Civati sulle strutture private accreditate in Calabria e, più in generale, sull’inefficacia dei provvedimenti Commissariali. «Finalmente qualcuno nelle Istituzioni di questo Paese – scrive Cetraro Libera –, dà voce a quello che da molto tempo denunciamo sul disastro compiuto dalle gestioni commissariali nella sanità calabrese. A dir il vero anche da alcune gestioni politiche del passato che hanno poi aperto le porte al Commissariamento. Ci riferiamo all’interrogazione parlamentare…

Ospedale. Cetraro Libera: “Boicottaggio in atto”?

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa diffuso dall’Associazione politico-culturale Cetraro Libera e firmato dal direttivo della stessa associazione. «Vogliamo provare per l’ennesima volta a correggere alcune imprecisioni scritte sul “Quotidiano” di ieri riguardo al “Boicottaggio in atto” nei confronti dell’Ospedale di Paola. 1) L’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia non è nata a Paola ma è stata regolarmente istituita insieme agli altri reparti previsti per gli “Ospedali generali di zona” nel 1976 anno di apertura dell’Ospedale “G. Iannelli” di Cetraro. Nel 2008, a seguito della scellerata scelta del D.G. pro tempore Petramala, dell’ istituenda ASP di Cosenza, sono stati accorpati…

Oliverio: «mai pensato di depotenziare l’ospedale»

“Non abbiamo mai pensato o affermato di depotenziare il presidio ospedaliero di Paola né quello di Cetraro”. Sono parole del Presidente della Regione Mario Oliverio, pronunciate al termine della Festa Provinciale dell’Unità tenutasi qualche giorno fa ad Amantea rispondendo ad alcuni giornalisti. “Il governo regionale – ha precisato Oliverio – sin dal suo insediamento e sia pure in un inedito contesto istituzionale che si è determinato con la nomina dei Commissari al Piano di Rientro, ha sempre cercato, in tutti i modi, di cooperare con tutti i soggetti, a partire dai territori e dai loro sindaci, per rilanciare la sanità…

Sanità: il consigliere Quercia invita alla riflessione

“La sanità rappresenta per Cetraro un tema unitario che si affronta senza distinzione tra maggioranza e minoranza“. Sono parole del consigliere d’opposizione Carmine Quercia che, in una breve nota su Facebook, invita alla riflessione su ciò che sta succedendo nella Sanità e in merito al corteo tenutosi nei giorni scorsi a Cetraro, in cui hanno sfilato forze di maggioranza e minoranza contro il decreto Scura-Urbani. “Quando si mettono insieme tutte le intelligenze e le competenze al servizio della città i risultati si raggiungono più facilmente. Un percorso questo che si può allargare e si può estendere a tante altre questioni di…

Questione Sanità, foto della manifestazione conclusiva

Una folla di manifestanti ha invaso Cetraro per protestare contro il decreto Scura – Urbani sullo smantellamento del nosocomio cetrarese. Le persone, radunatesi davanti al porto di Cetraro, hanno manifestato contro quello che da più parti è stato definito come un decreto “illogico e irrazionale” che non può assicurare neanche i livelli basilari di assistenza e che, di fatto, penalizza fortemente la Sanità dell’Alto e del Medio Tirreno Cosentino e della Valle dell’Esaro. Una protesta pacifica alla quale hanno aderito associazioni, commercianti, semplici cittadini e istituzioni. Una mobilitazione di dissenso, voluta dal Sindaco Angelo Aita e dall’intera Amministrazione comunale, che giunge al termine di un presidio durato diversi…

Cetraro. Sanità: prosegue la protesta. Venerdì la manifestazione conclusiva

Prosegue l’agitazione davanti il nosocomio cetrarese contro il Decreto Scura – Urbani promossa dall’Amministrazione comunale di Cetraro e dal mondo politico locale. Numerosi i sindaci e gli amministratori che hanno sottoscritto la petizione contro il Decreto sopra citato. Massiccia è stata anche l’adesione di cittadini, partiti politici e delle associazioni. Nei giorni scorsi sono stati presenti, tra gli altri, anche i Templari Federiciani, il Rotary Club di Cetraro, i Giovani Democratici, il PD e il Comitato Nino De Caro. Venerdì prossimo 29 luglio è prevista la manifestazione conclusiva che si terrà, a partire dalle 17.30, sul porto turistico di Cetraro.

I Precari dell’Asp tra perdita di memoria e la solita doppia morale

Ricordate i 138 precari dell’Asp? Quei giovani e meno giovani assunti qualche giorno prima delle elezioni regionali ultime? Beh, nessuno li conosce più, sono diventati invisibili, figli di nessuno perché nessuno ne vuole parlare. E sapete perché? Perché la magistratura ha aperto un’indagine su quelle assunzioni. E il giorno dopo la notizia dell’indagine apparsa sui giornali si è levato un coro di voci contro quei lavoratori affinché fossero licenziati. Probabilmente in quelle voci c’erano anche coloro che li avevano segnalati perché in Calabria funziona così. Per cui le colpe furono solo ed esclusivamente addossate a quei disoccupati. Nessuno si è posto…

Cetraro: ricostituito il Comitato “Nino De Caro” a difesa dell’Ospedale

“Vogliamo informare i cittadini tutti che è stato ricostituito il Comitato “Nino De Caro a difesa dell’Ospedale di Cetraro”, con lo scopo di contribuire alla battaglia per la salvaguardia del diritto alla salute, alle cure e alla sanità pubblica”. Così si legge sul comunicato stampa diffuso poche ore fa dal Comitato Nino De Caro. “Da anni i servizi sanitari stanno subendo un progressivo degrado nel nostro territorio, con la chiusura di ospedali e di interi reparti, con la riduzione del personale e delle prestazioni erogate, e la situazione, già tristemente tragica, è destinata ad aggravarsi a causa dell’approvazione, da parte…

PD: “Salviamo l’ospedale civile di Cetraro”

“Consideriamo importante – si legge in una nota congiunta diffusa oggi dalla Segreteria e dal Gruppo Consiliare PD di Cetraro – la decisione del Sindaco e del Consiglio Comunale di presidiare la struttura sanitaria locale con il preciso obiettivo di impedire lo spostamento dei reparti di rianimazione, di pediatria e del laboratorio di analisi e di prodigarsi per tutelare il prestigio e la funzionalità del nostro nosocomio”. “Ci siamo già attivati – continua – per coinvolgere il responsabile nazionale della sanità del nostro partito con la finalità di prospettare nella sede romana il disagio degli operatori sanitari, dei cittadini e complessivamente dell’intera struttura, mortificata e declassata…

Questione ospedale: scatta lo stato d’agitazione

Dopo la l’assemblea pubblica di ieri sera, organizzata dall’Unione delle Contrade, da questa mattina, è scattato lo stato di agitazione per la questione ospedale. Il sindaco Angelo Aita, il presidente del consiglio e gli altri amministratori di Cetraro stanno presidiando stabilmente davanti il nosocomio cetrarese, come forma di protesta contro “l’arroganza dei commissari Scura e Urbani, unici responsabili dello scempio che si sta consumando sulla sanità calabrese“. Lo ha scritto il vice sindaco Fabio Angilica. “Ieri – ha precisato Angilica – dopo l’affollata assemblea con i rappresentanti delle contrade e gli ospedalieri, abbiamo registrato favorevolmente la sofferta scelta del consigliere…

Sanità, Partecipazione Attiva: “Servono fatti, non parole”

Sono ormai passati alcuni giorni dall’incontro promosso d’urgenza dal Sindaco di Cetraro a seguito delle nuove disposizioni dei Commissari Scura e Urbani sulla Sanità locale ed al quale sono state chiamate a partecipare tutte le forze politiche, le associazioni, i rappresentati delle organizzazioni sindacali ed i cittadini cetraresi. Anche noi del Laboratorio politico “Partecipazione Attiva” avevamo ricevuto l’invito ma, profondamente delusi dalle azioni intraprese dalla politica locale nel recente passato, dall’immobilismo politico regionale e non da ultimo per evitare di ascoltare le solite chiacchiere di circostanza, abbiamo deciso di non partecipare manifestando in tal modo il nostro dissenso dal modo…

Ospedale di Cetraro: domani l’assemblea pubblica

Si terrà domani, giovedì 21 luglio, alle ore 19:00, presso la sala consiliare del comune di Cetraro, la manifestazione Insieme per difendere un nostro diritto la SALUTE. L’Unione delle Contrade, a tal proposito, in questi giorni, ha diffuso un volantino con cui invita i cittadini a partecipare all’assemblea nella quale si “discuterà sul grave problema del nostro ospedale” “L’Unione delle Contrade – si legge – invita i cittadini a partecipare alla assemblea convocata presso la sala consiliare per giovedì giorno 21 c.m. alle ore 19:00. si discuterà sul grave problema del nostro ospedale. Il decreto scura-urbani prevede il trasferimento di alcuni reparti presso…

Cetraro. Emergenza sanità. Riunione delle forze politiche

Giovedì 14 luglio 2016, presso la Sala Consiliare del Comune di Cetraro, si è tenuto un incontro, convocato dal Sindaco Angelo Aita, per affrontare una discussione sullo stato della sanità locale alla luce delle nuove disposizioni organizzative predisposte dai Commissari Scura ed Urbani. Alla riunione hanno preso parte gli esponenti di tutte le forze politiche cetraresi, i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali, nonché i rappresentanti della società civile esprimendo l’indignazione per l’ennesimo attacco perpetrato a danno del diritto alla salute da una struttura commissariale sorda alle legittime aspettative dei calabresi. Il Sindaco Angelo Aita, in apertura dei lavori, ha illustrato le…

Ospedale, Cesareo: “è ora di passare all’attacco!”

In due lunghe note, l’assessore del Comune di Cetraro, Tommaso Cesareo, parla della questione dell’ospedale. “Capisco la rabbia degli operatori sanitari – scrive Cesareo – che dopo una vita spesa con dedizione in quella struttura ospedaliera che li ha visti “crescere”, sfogano il loro malessere su tutta la politica. Li capisco, ma sbagliano. Bisogna avere il coraggio di fare i doverosi distinguo tra chi aveva il potere di far cambiare le cose, e chi, viceversa, aveva solo un potere limitato. Per esempio, l’amministrazione comunale ha messo in campo quelle azioni proporzionate al suo ruolo: consigli comunali straordinari, e ricorso al…

Con Giuseppe Aieta per il diritto alla salute dei calabresi

Condivido appieno la nota del Partito Socialista di Cetraro che interviene in maniera lucida e puntuale sulla difficile questione della sanità calabrese. Due uomini soli, Scura e Urbani, contro ogni logica e senza alcun criterio di riorganizzazione o di contenimento della spesa, con scelte insensate e illogiche, non solo stanno cancellando quel poco che è rimasto del sistema sanitario calabrese ma costituiscono con la loro arroganza una vera e propria sfida alle istituzioni e a tutti i cittadini che in esse si identificano. In totale spregio ad un deliberato della massima istituzione calabrese, il Consiglio Regionale, che accogliendo la richiesta…

Questione ospedale, Quercia: “Io sono pronto a dimettermi”

Il consigliere Carmine Quercia è pronto a dimettersi in segno di protesta contro la situazione della sanità locale. “La questione dell’ospedale civile di Cetraro – scrive Quercia subito dopo la notizia del recente decreto del commissario Massimo Scura che ha spostato alcuni reparti dell’ospedale a Paola – è divenuta ormai insostenibile”. “Occorrono iniziative forti – dichiara – nel tentativo di rimettere in discussione il decreto Scura e Urbani, che condanna il nostro nosocomio ad un declassamento pesantissimo. Condivido la battaglia politica che il consigliere regionale Giuseppe Aieta sta portando avanti sulla sanità. Come consigliere comunale di minoranza chiedo al Sindaco Angelo Aita di riportare la discussione nella…

Ospedale di Cetraro: la “protesta” dei Federiciani

L’avv. Francesca Occhiuzzi, Rettore della Confraternita Cristiana dei Cavalieri Templari Federiciani del Tirreno Cosentino, a nome della confraternita tutta, preannuncia alla cittadinanza di Cetraro che nei prossimi giorni si terrà una protesta pacifica, per come è nello stile dei Federiciani, sulla questione dell’Ospedale di Cetraro. “Ormai – scrive Occhiuzzi – i problemi li affrontiamo solo postando video e altro su Facebook, facendo a gara a chi scrive meglio, e nessuno è più disponibile ad alzare le maniche o a lasciare il fresco della propria casa o ufficio per mettere in atto una seria e vera protesta a difesa del Nosocomio…

Sanità calabrese: schizofrenia, arroganza o malaffare?

[Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa diffuso dal Partito Socialista Italiano di Cetraro e firmato dal segretario: Marco Occhiuzzi.] “L’ennesimo atto di arroganza politica, di oltraggio per la democrazia e di arbitrarietà, che serve forse per mascherare le tante sacche di malaffare e gli stratosferici interessi economici e clientelari che girano intono al settore della sanità calabrese, si consuma come di consueto d’estate e porta la firma della famosa coppia Scura – Urbani, i commissari che hanno evidentemente come unico obiettivo la distruzione della sanità calabrese e di quella pubblica in particolare. Un altro decreto, il n. 64 del 2016, che…

A proposito di Sanità

Il tempo è galantuomo diceva qualcuno… noi del Laboratorio Partecipazione Attiva così scrivevamo poco tempo fa, all’indomani della riunione dell’11 marzo 2016 tra le forze politiche cetraresi per appoggiare il tentativo dell’Amministrazione comunale, e di conseguenza la Regione Calabria, di bloccare il Decreto Scura: “La “Solidarietà politico-comunitaria” ha spinto il Laboratorio Partecipazione Attiva a sostenere il tentativo di blocco del Piano Sanitario oggetto del Decreto Scura, tuttavia, il laboratorio rivendica l’assoluto diritto-dovere, in qualità di Associazione Apartitica, di collaborare “concretamente” partecipando a discussioni su tematiche con progetti e idee alternative. In pratica, la politica dell’ “aria fritta”e della “chiacchiera propagandistica” a fini di…

Il silenzio che uccide

Nonostante lo sdegno che ha suscitato il decreto Scura a tutti i livelli con prese di posizione nette e senza equivoci, a distanza di ormai due mesi, e quindi vicini alla scadenza dei sessanta giorni per eventuali ricorsi, è calato un silenzio che uccide la speranza dei calabresi. Un silenzio che la dà vinta all’arroganza; un silenzio che dimostra la debolezza della Calabria e dei suoi politici; un silenzio che offende l’intelligenza di chi crede che ancora sia possibile cambiare passo in questa terra. Mi sarei aspettato, Presidente Oliverio, da lei la presentazione di un ricorso al TAR, per dimostrare fino…

Si chiede la rimozione del Commissario Scura…

Il Comune di Cetraro ha diffuso un documento sulla Riorganizzazione delle reti assistenziali attraverso il quale chiede al Governo Centrale la “rimozione” del Commissario Scura e del sub commissario Urbani per manifesta incompatibilità con la Calabria, nonché la revoca del decreto n. 30 del 3.3.2016″. Documento che riportiamo in seguito. Documento sulla “Riorganizzazione delle reti assistenziali” Il Consiglio Comunale di Cetraro convocato in seduta aperta in data 15.03.2016 alla presenza dei Consiglieri regionali Giuseppe Aieta, Sebi Romeo, dei sindaci dei Comuni di Fuscaldo, Guardia Piemontese, Acquappesa, Bonifati, Sangineto, Belvedere Marittimo, Fagnano Castello, San Marco Argentano, Malvito, Cervicati, Santa Caterina Albanese, Roggiano Gravina, delle…

Sanità: “non è che poi il rimedio sara’ peggiore del male?!”

La Solidarietà politico-comunitaria ha spinto il Laboratorio Partecipazione Attiva a sostenere il tentativo di blocco del Piano Sanitario oggetto del Decreto Scura, tuttavia, il laboratorio rivendica l’assoluto diritto-dovere, in qualità di Associazione Apartitica, di collaborare “concretamente” partecipando a discussioni su tematiche con progetti e idee alternative. In pratica, la politica dell’aria fritta e della chiacchiera propagandistica a fini di rivendicazione di partito non rientrano nel Nostro interesse. Le pseudo-lotte contro ciò che la politica ha già determinato esulano dall’autentico desiderio di Partecipazione da Noi inteso. Il problema sanità è serio, anzi serissimo perché riguarda tutti, tutti i cittadini dell’INTERA REGIONE, e…