Press "Enter" to skip to content

Lettera aperta al sindaco e all’amministrazione comunale

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta indirizzata al Sindaco e all’amministrazione comunale firmata da un gruppo di residenti, turisti e attività commerciali di Viale e Piazza della Libertà.

“Con la presente, i residenti, turisti ed attività commerciali di Viale e piazza della Libertà, via Lungomare intendono ringraziarla unitamente a tutta la sua amministrazione, per aver aggravato, ancor di più degli anni scorsi, la fallimentare gestione del territorio, grazie alla solita puerile politica clientelare e dello struzzo.

Partiamo dalla brillante idea di aver consentito per tutto il periodo estivo, in pieno centro abitato; il posizionamento di giostre che, oltre ad aver arrecato disturbo alla quiete pubblica, hanno depauperato numerosissimi posti auto. Tale scellerata iniziativa ha determinato, enormi difficoltà sia ai residenti che ai turisti e tra l’altro, ha dato luogo a quella vergognosa vicenda che ha visto protagonisti due Vigili’ Urbani ed un ragazzo che, come tantissimi altri, per la mancanza dei parcheggi sono stati costretti a posizionare le loro autovetture in zone non autorizzate. Tutto ciò al contrario di quando pubblicato dall’assessore alla viabilità su “Cetraro in rete” in data 05.01.2021 con il titolo “Rispetto delle regole e del codice della strada”.

Altra nota dolente riguarda la completa disorganizzazione nella gestione di alcuni eventi, con particolare riferimento alle serate di “lnternational Street Food”, sia per la mancanza di rigide misure di sicurezza anti Covid conseguenti al mantenimento di distanze riguardevoli tra i vari stand, e sia per la mancanza di idonei e necessari servizi igienici ,riducendo così le spiagge attigue e relativi accessi, a delle vere e proprie cloache a cielo aperto, inducendo, addirittura , in più occasioni, i turisti a provvedere alla loro pulizia. Ne tanto meno si è pensato, al termine dell’evento ad una necessaria ed accurata pulizia seguita da una dovuta disinfezione e sanificazione dei luoghi.

In tale contesto si è registrata una grave carenza igienico-sanitaria confermata dalla numerosa presenza di ratti, blatte e scarafaggi.

Infine per non parlare dall’aspetto ambientalista di Codesta Amministrazione, riguardo la pianta d’ulivo, ridotto ormai ad un arbusto rinsecchito, messo a dimora, in quel che resta di P.zza Della Solidarietà, in occasione della passerella politica avente oggetto “Gli alberi della rinascita e della memoria”.

Un ringraziamento va rivolto anche alle forze politiche della minoranza per aver contribuito fattivamente con la loro assenza alla realizzazione di questo brillante progetto.”

La stessa è stata anche protocollata nei giorni scorsi.