Press "Enter" to skip to content

Una piazza gremita di gente per la V edizione del “Teatro Scuola Mediterraneo”

In una fresca serata di fine estate, e precisamente il 30 Agosto a Bonifati (CS), nello splendido scenario di Piazza Ferrante, si è tenuta la V edizione del “Teatro Scuola Mediterraneo”. L’evento è stato organizzato magistralmente dal “Laboratorio Sperimentale Giovanni Losardo” di Cetraro, presieduto da Gaetano Bencivinni, congiuntamente al “Laboratorio Civitas” di Bonifati, presieduto da Giancarlo Iacchetta. Responsabile del progetto artistico è stato, invece, l’egregio Luigi De Francesco. In una piazza gremita di gente, nel corso della serata, si è potuto assistere all’esibizione di giovani talenti locali, che con le loro voci, di certo, non hanno mancato di emozionare i…

Last updated on 25 Febbraio 2017

In una fresca serata di fine estate, e precisamente il 30 Agosto a Bonifati (CS), nello splendido scenario di Piazza Ferrante, si è tenuta la V edizione del “Teatro Scuola Mediterraneo”.

L’evento è stato organizzato magistralmente dal “Laboratorio Sperimentale Giovanni Losardo” di Cetraro, presieduto da Gaetano Bencivinni, congiuntamente al “Laboratorio Civitas” di Bonifati, presieduto da Giancarlo Iacchetta. Responsabile del progetto artistico è stato, invece, l’egregio Luigi De Francesco.

In una piazza gremita di gente, nel corso della serata, si è potuto assistere all’esibizione di giovani talenti locali, che con le loro voci, di certo, non hanno mancato di emozionare i presenti. Proponendo alcuni estratti dal musical “Notre Dame de Paris”, di Riccardo Cocciante, come: Il tempo delle cattedrali, I clandestini, La festa dei folli, Bella, La mia casa è la tua e altri brani tratti dal musical “Romeo et Juliette”, di Gerard Presgurvic, interamente in lingua francese, questi ragazzi, hanno dimostrato che, anche nel nostro territorio vi sono tantissimi talenti …basta solo saperli valorizzare.

Lo spettacolo, strutturato in modo vario ed eterogeneo, ha inoltre visto la proiezione di tre cortometraggi di notevole pregio: “Il fuoco del cannone ovvero la luna e la croce”, realizzato dal regista cetrarese Daniele Maltese,“Milf Pigtail, Shaved Pussy”, del regista Giuseppe Franco e del primo classificato al Festival di Cannes, come miglior film d’animazione, opera del regista Jonathan Ostos yaben.

Insomma, una kermesse quella di Bonifati, che ha soddisfatto ampiamente le aspettative del pubblico presente e che ha già raggiunto un notevole livello artistico e musicale.

Comments are closed.