Press "Enter" to skip to content

Serve anche un “nuovo vaccino politico”!

FORZA ITALIA, FRATELLI d’ITALIA, LIBERALI DEMOCRATICI, U. D. C. : "Continuiamo a vivere, oggi, in un quadro di incertezza e nessuno è in grado di dire cosa ci riserva la vita, una volta finita questa emergenza pandemica"

“Nella nostra Regione, la propagazione del contagio ha finito per mettere a nudo la fragilità del sistema sanitario e l’inadeguatezza dei risultati conseguiti da tutte le precedenti gestioni commissariali per il ripianamento del debito e la riorganizzazione della filiera ospedaliera, secondo livelli di eccellenza ed essenzialità di assistenza. In questi ultimi due mesi, sembra che sia stata tracciata una linea di demarcazione netta con il passato, nel comparto della Sanità in Calabria. Si è finalmente accesa una luce, sia pure ancora flebile, sul diritto alla salute dei cittadini calabresi e ciò è avvenuto grazie ad una ricorrente e sostanziale condivisione delle comuni responsabilità istituzionali, tra la nuova Governatrice, on. Iole Santelli e il Commissario Straordinario ad Acta, gen. Saverio Cotticelli.

Crediamo, intanto, che sia già cominciata la fase 2, del dopo emergenza, nella nostra martoriata Regione. Fa ben sperare il pronto accoglimento, oltretutto, dell’appello all’impegno solidale e al dovere comune, rivolto, nei giorni scorsi, all’intero Consiglio Regionale, da parte della stessa Governatrice. Questi nuovi sentimenti sono già stati vettori di dialogo e rispetto nel campo della dialettica politica tra maggioranza e opposizione, dando risultati concreti nella riorganizzazione e potenziamento dei servizi già esistenti nelle due Strutture Ospedaliere Spoke Cetraro-Paola e nell’inizio dei lavori per il “Punto “Nascita “, dopo più di otto mesi di attesa.

Questi Partiti, intanto, manifestano tutta la loro preoccupazione per il palpabile stato di recessione economica e sociale che, inevitabilmente, le misure restrittive per il contenimento del contagio hanno provocato nell’intera nostra nazione. Il fermo obbligato di attività imprenditoriali, artigianali, commerciali, professionali ha notevolmente indebolito, in particolare, l’intero sistema economico e produttivo della nostra città, già provato da una latente crisi sociale e occupazionale, che ha progressivamente arrestato la domanda interna e indotto, nel tempo, la cessazione di tante Partite Iva.  

Gravi e profonde potrebbero essere, soprattutto, le ripercussioni della pandemia sulla imminente stagione turistica.

Pensiamo che serva, a tal punto, inventare e diffondere, con l’impegno di tutti, un < nuovo vaccino politico> che, recependo lo stesso appello alla responsabilità comune dell’on. Iole Santelli, debelli le storiche contrapposizioni politiche ed ideologiche e consenta alla nostra città, di fronte a quello che si preannuncia come uno degli arresti più tragici della sua crescita e del suo sviluppo, dal dopoguerra ad oggi, di poter contare su un forte spirito unitario del suo popolo.

Quella che si renderà necessaria, da qui a poco, sarà una seconda Ricostruzione della nostra città e non potrà in alcun modo realizzarsi attraverso cerimoniali politici appartenenti al passato, innalzamenti di steccati ideologici, difese ad oltranza di   appartenenze a schieramenti contrapposti, la diffusione di odi e rancori tra fazioni. Se la vittoria sul virus ha avuto bisogno di unità, ne servirà ancora di più per vincere la prossima battaglia, che si annuncia ancora più complessa e vitale.  

Cetraro risorse dalle rovine della Seconda Guerra mondiale, grazie alle capacità intellettive, allo spirito d’intraprendenza e al senso di sacrificio dei suoi cittadini! Saremo capaci di fare come l’altra volta? Questi Partiti sono pronti a dare il loro modesto contributo!”

Comunicato stampa congiunto

FORZA ITALIA, FRATELLI d’ITALIA,
LIBERALI DEMOCRATICI, U. D. C.