Press "Enter" to skip to content

Ripristino del teatro comunale: interviene Angilica

«Quasi terminata – scrive il vice sindaco di Cetraro Fabio Angilica sul suo profilo Facebook – la seconda e ultima fase dell’intervento di ripristino del Teatro Comunale. Dopo l’adeguamento degli impianti idrico ed elettrico dei camerini e della platea, – precisa – adesso è la volta degli intonaci interni e dell’impianto di illuminazione del palcoscenico, fino ad oggi completamente fuori uso». «Altro intervento realizzato – prosegue l’Assessore alla cultura – lo spostamento di alcune poltroncine; questo perché per ospitare l’orchestra della Traviata di circa cinquanta elementi occorre una “buca” più capiente. Valuteremo dopo Natale se ricollocarle nella loro originaria posizione o lasciarle in…

Last updated on 26 Febbraio 2017

«Quasi terminata – scrive il vice sindaco di Cetraro Fabio Angilica sul suo profilo Facebook – la seconda e ultima fase dell’intervento di ripristino del Teatro Comunale. Dopo l’adeguamento degli impianti idrico ed elettrico dei camerini e della platea, – precisa – adesso è la volta degli intonaci interni e dell’impianto di illuminazione del palcoscenico, fino ad oggi completamente fuori uso». «Altro intervento realizzato – prosegue l’Assessore alla cultura – lo spostamento di alcune poltroncine; questo perché per ospitare l’orchestra della Traviata di circa cinquanta elementi occorre una “buca” più capiente. Valuteremo dopo Natale se ricollocarle nella loro originaria posizione o lasciarle in fondo».

teatroripristino«Finalmente il teatro viene restituito alla città e a se stesso dopo anni di incuria che hanno causato non pochi guasti alla struttura e alle attrezzature» continua Angilica, che poi punta il dito contro chi “per così lungo tempo, non solo non lo ha custodito nel migliore dei modi ma addirittura vorrebbe individuare in altri responsabilità che sono esclusivamente proprie“.

«Ipotizzare che i lavori non siano mai stati realizzati o siano superficiali – continua – non solo non risponde al vero ma tradisce una cultura del sospetto che non è mai appartenuta, almeno negli ultimi dieci anni, alla nostra comunità».

«Le associazioni che hanno usufruito della struttura fino a ieri – anticipa l’Assessore – lo rifaranno da giorno 9, quando riapriremo con il concerto inaugurale e alle stesse abbiamo inoltre concesso ampi locali per le loro attività. Naturalmente, i giovani li giustificheremo sempre, anche quando sbagliano, proprio per il loro giovanile furore e la voglia di essere protagonisti di un futuro che appartiene solo a loro. Ma a chi tenta di strumentalizzare la vicenda, ed è invece il vero responsabile del deperimento di un bene pubblico che non appartiene a nessuno in particolare ma appunto a tutti coloro che ne fanno richiesta, risponderemo, poiché sollecitati, nelle sedi e con i modi opportuni, individuando, se emergeranno, anche le loro responsabilità».

«Ma adesso godiamoci questa atmosfera natalizia – conclude, postando anche una serie di foto dei lavori che si stanno realizzando in teatro – che già si avverte per le vie della città grazie alle splendide luminarie collocate questo anno a tempo di record e prepariamoci al concerto dell’orchestra Filarmonica della Calabria che giorno 9 inaugurerà per la prima volta a Cetraro una stagione teatrale. Vi ricordo che per questo Concerto l’ingresso è libero come tutti gli appuntamenti in cartellone. Solo per Traviata è previsto un ticket ed i biglietti sono già in prevendita presso il Palazzo Del Trono».

Ricordiamo, per mera completezza d’informazione, che sulla vicenda erano intervenuti, con un’interrogazione protocollata nei giorni scorsi, anche i gruppi consiliari PD – Alleanza Popolare per Cetraro e Uniti per Cetraro.

Comments are closed.