Press "Enter" to skip to content

PD: “Le tutele, scorciatoie e polveroni non servono alla città.”

Last updated on 30 Marzo 2021

“Sorprendono e non poco le esternazioni mediatiche del Partito Socialista che, ancora una volta, non perde occasione per fare figuracce.”

Così si legge in un comunicato stampa diffuso dal Partito Democratico.

“È bene ribadire che in questi mesi sono notevoli ed evidenti gli sforzi compiuti dall’amministrazione comunale per fronteggiare il complesso fenomeno della pandemia. Ricordiamo ai socialisti che l’Amministrazione Comunale è stata la prima in Calabria ad aver avviato una campagna vaccinale, predisponendo una struttura comunale adeguatamente attrezzata, che sta producendo risultati rilevanti per la massiccia partecipazione di quanti hanno diritto al vaccino. Un esempio questo che è stato imitato da numerose amministrazioni comunali calabresi.

Ricordiamo ai socialisti che l’amministrazione comunale, per tramite dell’Asp, ha sottoposto a tampone molecolare oltre 100 bambine e bambini ed ha gestito il clou della pandemia garantendo servizi e supporto. Ricordiamo ai socialisti che per la prima volta e per volontà del sindaco è stata assegnata ad un assessore la specifica delega alla Polizia Locale per mettere in campo una strategia di interventi mirata a vigilare e far rispettare alla comunità sociale le direttive del Governo Nazionale. Va invece fatto un plauso alla Polizia Locale che sta producendo risultati lusinghieri e positivi: controlli ambientali, controlli contro gli abusivismi, verbali per soste selvagge, controllo sui passi carrabili non autorizzati da troppi anni, segnaletica orizzontale e verticale, nuova viabilità alla Marina, predisposizione nuovi stalli e così via.

Ricordiamo ai Socialisti che si è in stretto contatto giornaliero con gli organi sanitari per un monitoraggio costante e puntuale dei comportamenti dei cittadini a proposito del rispetto delle regole anti covid. L’Amministrazione Comunale si è prodigata nell’azione di formazione dei cittadini con continui appelli al rispetto delle regole, continui controlli nelle attività di somministrazione dopo le ore 18:00 come da Dpcm, distribuzione, per tramite della Protezione Civile, di mascherine alle Parrocchie ed ai soggetti fragili.

Ricordiamo ancora che è stata stipulata una convenzione con l’Associazione Giza per il controllo anti assembramento nelle principali piazze e vie della città. Convenzione sperimentale che sarà riproposta è rinnovata. L’Amministrazione Comunale, consapevole della difficoltà del fenomeno pandemico, ha stabilito un costante rapporto di collaborazione con le associazioni e le Parrocchie, elaborando percorsi comuni volti a sensibilizzare l’opinione pubblica.

Sorprende pertanto che i socialisti abbiamo inopportunamente sollevato un polverone su una questione delicata, che invece richiede un azione costruttiva nell’interesse della collettività. L’auspicio è che i socialisti si misurino con i reali problemi della pandemia senza strumentalizzazioni e senza tutele di particolarismi, che sono inaccettabili.

Ricordiamo ai socialisti che ai cittadini bisogna dire la verità sempre e comunque. Scorciatoie strumentali ed i polveroni non servono alla città.”

Partito Democratico di Cetraro