Press "Enter" to skip to content

PD e GD: “Siamo al capolinea”

"Ormai la misura è colma. Nonostante le costanti critiche ed i contributi costruttivi, ormai siamo costretti a prendere atto che la giunta Aita ha totalmente fallito".

Last updated on 26 Luglio 2017

“Siamo in piena estate e la città sembra abbandonata. Sporcizia dovunque, emergenza idrica senza precedenti, la raccolta dei rifiuti procede in modo assolutamente inadeguato, l’illuminazione pubblica, persino nel centro urbano, lascia totalmente a desiderare, il sistema viario abbandonato, la manutenzione pressoché inesistente.

Si presenta così la città di Cetraro, che nel recente passato ha rappresentato un punto di attrattiva turistica di notevole rilievo e con l’ambizione di assumere un ruolo importante nel Tirreno cosentino.

Oggi, bisogna mettere da parte tutte le ambizioni, perché siamo costretti a misurarci con un degrado preoccupante e con una amministrazione comunale che naviga a vista senza progettualità e senza una visione politica lungimirante. In questo contesto tutti i cittadini sono chiamati ad esercitare una forte pressione sulla giunta Aita con la finalità di svegliare dal torpore assessori, consiglieri e sindaco, che non possono più continuare ad assumersi la responsabilità di questo sfascio destinato acuirsi per la negligenza e l’assoluta mancanza di idee e di rapporti virtuosi con la città.

Il PD ed i Giovani Democratici esprimo forte preoccupazione e si fanno interpreti del disagio collettivo che ormai ha investito tutte le categorie sociali a partire dai commercianti che nel centro urbano stanno vivendo momenti difficili dovuti anche all’infausta decisione dell’amministrazione di dar via ai lavori di sistemazione del corso De Seta in piena estate.

Non ci sono segnali positivi, la speranza di un rapido cambiamento perde quota, tutto lascia pensare che Cetraro sta precipitando in tunnel senza via di uscita“.