Press "Enter" to skip to content

Istituto Comprensivo: tra differenziata e arte

L’Istituto Comprensivo chiude l’anno scolastico. E Aieta: orgoglioso di questa Scuola. Nella sala esposizione di Palazzo del Trono, nell’ambito del progetto sulla raccolta differenziata organizzato dalla Scuola e dall’Amministrazione Comunale, sono stati presentati i lavori creati dai bambini della Scuola Primaria prodotti con materiale proveniente dalla raccolta differenziata. Ad inaugurare la mostra oltre ai bambini, i loro genitori e gli insegnanti, anche il Sindaco Giuseppe Aieta e l’Assessore alla Cultura Fabio Angilica accompagnati dal dirigente scolastico Franceschina Antonuccio che ha rimarcato l’importanza della virtuosa collaborazione tra la Scuola e il Comune attraverso progetti di qualità che vedano protagonisti i bambini…

Last updated on 26 Febbraio 2017

L’Istituto Comprensivo chiude l’anno scolastico. E Aieta: orgoglioso di questa Scuola.

Nella sala esposizione di Palazzo del Trono, nell’ambito del progetto sulla raccolta differenziata organizzato dalla Scuola e dall’Amministrazione Comunale, sono stati presentati i lavori creati dai bambini della Scuola Primaria prodotti con materiale proveniente dalla raccolta differenziata.

foto-scuola-differenziataAd inaugurare la mostra oltre ai bambini, i loro genitori e gli insegnanti, anche il Sindaco Giuseppe Aieta e l’Assessore alla Cultura Fabio Angilica accompagnati dal dirigente scolastico Franceschina Antonuccio che ha rimarcato l’importanza della virtuosa collaborazione tra la Scuola e il Comune attraverso progetti di qualità che vedano protagonisti i bambini e le loro famiglie.

E’ stato uno vero e proprio spettacolo – ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Aieta – vedere i lavori creati dai bambini della scuola primaria, un miracolo della fantasia che si è materializzato trasformando prodotti riciclati in autentiche opere d’arte. La soddisfazione più grande è stato assistere al coinvolgimento dei bambini nelle varie tappe del progetto che ha dato slancio al tema della salvaguardia dell’ambiente nel nostro territorio. Ho visto insegnanti motivati, bambini entusiasti, genitori consapevoli che l’unica via per difendere i nostri luoghi è quella di dare maggiore concretezza alla raccolta differenziata. Nella cornice delle sale espositive di Palazzo del Trono, tra l’altro, acquista maggiore importanza il lavoro della scuola perché si apre alla comunità che può constatare direttamente la qualità dell’offerta formativa e la creatività dei nostri bambini che, ormai, sono diventati a tutti gli effetti le nostre sentinelle della bellezza. Dopo il convegno sull’ambiente dei giorni scorsi, la pulizia dei fondali marini e lo straordinario lavoro della Scuola Media realizzato in teatro attraverso la musica, la recitazione, il balletto e i video sulle nostre risorse naturali possiamo affermare che il mondo della Scuola nella nostra città continua ad essere il vero motore per la costruzione di una identità civile e morale che sta toccando livelli davvero straordinari per qualità e quantità di iniziative“.

Comments are closed.