Press "Enter" to skip to content

Il reportage di Amedeo Ricucci a Palazzo Del Trono

Sabato 30 dicembre 2013, nella Sala Convegni di Palazzo del Trono, a Cetraro, nel contesto del Caffè Letterario, ideato e curato dal giornalista Pasquale Guaglianone e dalla Professoressa Loredana Quintieri, si è tenuto un incontro con il giornalista del TG1 Amedeo Ricucci. Ricucci, durante la serata, ha evidenziato la crescente importanza assunta nei nostri giorni dai blog e siti d’informazione, che riescono a diramare un sempre crescente numero di notizie, in modo molto più tempestivo e quindi, sempre più in tempo reale, rispetto ai più “antichi” media, giornali, TV, ecc. – non trascurandone, però, anche i lati negativi, legati agli…

Last updated on 25 Febbraio 2017

Sabato 30 dicembre 2013, nella Sala Convegni di Palazzo del Trono, a Cetraro, nel contesto del Caffè Letterario, ideato e curato dal giornalista Pasquale Guaglianone e dalla Professoressa Loredana Quintieri, si è tenuto un incontro con il giornalista del TG1 Amedeo Ricucci.

RicucciRicucci, durante la serata, ha evidenziato la crescente importanza assunta nei nostri giorni dai blog e siti d’informazione, che riescono a diramare un sempre crescente numero di notizie, in modo molto più tempestivo e quindi, sempre più in tempo reale, rispetto ai più “antichi” media, giornali, TV, ecc. – non trascurandone, però, anche i lati negativi, legati agli usi poco professionali che di essi spesse volte se ne fa.

In seguito, si è portata all’attenzione dei tanti presenti una parte di un duro reportage di guerra girato dallo stesso Ricucci e dalla sua troupe in una città siriana, precisamente Aleppo.

Subito dopo, gli astanti hanno rivolto ad Amedeo interessanti domande su quanto visto, mentre Guaglianone ha anticipato al pubblico presente in sala la volontà di organizzare, nel mese di settembre  prossimo, una rassegna dedicata al mondo degli emigrati.

In particolare, il progetto, ideato dallo stesso Pasquale Guaglianone, congiuntamente a Ricucci, potrà contare sul supporto di importanti partner nazionali e internazionali e si protrarrà per 5 o 6 giorni cosecutivi sul territorio cetrarese, proponendo work shop, mostre fotografiche e cinematografiche, incontri e tante altre iniziative che avranno come tema costante quello dell’emigrazione.

Ricucci2 Ricucci3

 

Comments are closed.