Press "Enter" to skip to content

Il Comune di Cetraro stipula un accordo con la Project Life per favorire l’occupazione giovanile

Il Comune di Cetraro ha siglato, con la Project Life, un protocollo di intesa con l’obiettivo di creare una collaborazione utile a rendere operativo il piano regionale Garanzia Giovani. Il fine: favorire l’occupazione giovanile.

Last updated on 13 Gennaio 2018

AccordoIl Comune di Cetraro metterà a disposizione degli utenti, uno sportello dedicato al fine di accogliere le richieste dei giovani e delle aziende ospitanti che intendono afferire alla piattaforma. Al giovane, mensilmente, verrà corrisposta dall’INPS un’indennità pari a 400 euro lorde, mentre al soggetto ospitante, qualora al termine dell’esperienza vorrà assumere in organico la risorsa, verrà corrisposta una dote occupazionale variabile in funzione del tipo di contratto erogato e del grado di svantaggio del giovane.

“Tutto ciò – ha precisato l’assessore Tommaso Cesareo – è stato possibile grazie al lavoro meticoloso del Sindaco e dell’assessore alle Attività Produttive, Gabriella Luciani, sostenuti con convinzione dal resto della giunta”.

Garanzia Giovani, lo ricordiamo, è un il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo.

In poche parole, l’Italia deve garantire ai giovani al di sotto dei 30 anni un’offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio, entro 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema d’istruzione formale.

“Se sei quindi un giovane tra i 15 e i 29 anni – si legge sul sito ufficiale del progetto (http://www.garanziagiovani.gov.it) –, residente in Italia, cittadino comunitario o straniero extra UE, regolarmente soggiornante – non impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo, la Garanzia Giovani è un’iniziativa concreta che può aiutarti a entrare nel mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo background formativo e professionale.

Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste a livello nazionale e regionale per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra tutti gli attori pubblici e privati coinvolti.

Per stabilire in modo opportuno il livello e le caratteristiche dei servizi erogati e aumentarne l’efficacia, si è scelto di introdurre un sistema di profiling che tenga conto della distanza dal mercato del lavoro, in un’ottica di personalizzazione delle azioni erogate: una serie di variabili, territoriali, demografiche, familiari e individuali profilano il giovane permettendo così di regolare la misura dell’azione in suo favore. Dall’ 1 febbraio 2015 le modalità di calcolo del profiling sono aggiornate a seguito del Decreto Direttoriale del 23 genn​aio 2015 n.10, che mette fine alla fase di sperimentazione avviata l’1 maggio 2014”.

 

Comments are closed.