Cetraro In Rete • CiRNews.it

L’informazione che mancava

Futuro per Cetraro promuove il “Nuovo Patto per la Città”

- Politica

Il Laboratorio politico Futuro per Cetraro, riunitosi pochi giorni fa, rilascia una nota stampa in cui si evince chiaramente che il gruppo intende sostenere il Nuovo Patto per la Città con candidato a Sindaco Angelo Aita. Il fondatore, Antonio Leone, – nella nota spiega la loro decisione: “Le motivazioni per cui sostenere Aita, oltre che politiche […]

Facebook

Il Laboratorio politico Futuro per Cetraro, riunitosi pochi giorni fa, rilascia una nota stampa in cui si evince chiaramente che il gruppo intende sostenere il Nuovo Patto per la Città con candidato a Sindaco Angelo Aita.

31127_1355237773659_1890414_nIl fondatore, Antonio Leone, – nella nota spiega la loro decisione: “Le motivazioni per cui sostenere Aita, oltre che politiche sono rinforzate da caratteristiche meritocratiche, e ci piace sottolineare che in diverse occasioni molti nostri appelli, a volte anche con toni abbastanza critici, relativi alle politiche sociali, sport e strutture, di fatto sono stati recepiti  e con altrettanto  corretta lettura intellettuale e disponibilità da parte dell’ attuale candidato a Sindaco nella persona del Prof. Aita, si sono concretizzati. Oggi, le stesse risoluzioni conducono il gruppo a raccoglie soddisfazioni e apprezzamenti da parte dei cittadini e istituzioni”.

“Pertanto ci dispiace per gli amici e la componente del Nuovo Centro-Destra (NCD) che si sono accasati con molta naturalezza,  sotto il simbolo a caratteri cubitali del PD (Partito Democratico), ma per noi non poteva essere così, prima per rispetto di tutti gli elettori e poi per il gruppo, il quale si è distinto, (tra mille difficoltà e schivando spesso anche colpi di fuoco amico), per coerenza e caratteristiche politiche, culturali, e generazionali”.

Futuro-per-Cetraro“Infine, – conclude la nota – il nostro auspicio è che si delinei un risultato politico netto e forte,  coinvolgendo altresì tutto il mondo dell’ associazionismo giovanile cittadino affinché  non si  lasci spazio a dubbi, discussioni sterili e a schieramenti non più attuali, i quali per molto tempo hanno  determinato, in alcuni casi, confusione e rallentamenti alla buona politica“.

COMMENTI AL POST
AUTORE DEL POST: Redazione




Scroll Up