Press "Enter" to skip to content

(FOTO) En plain del Centro Velico Lampetia nella regata di Tropea

Giornata perfetta quella del 10 novembre. Onde di due metri e vento fresco per una regata lungo la Costa degli Dei carica di adrenalina, con cinque barche del CVL nei primi cinque posti della classifica generale del campionato invernale d’altura

Un’affermazione netta quella del Velico di Cetraro che, sin dalla prima prova, ha dato un segnale chiaro agli avversari, ovvero vincere il campionato invernale e conquistare nuovamente i due Trofei messi in palio dall’organizzazione. La competizione è infatti valevole per l’assegnazione del Trofeo Challenge Marina Yacht Tropea – al momento nelle mani di Essenza-Nature Med del CVL – e del Trofeo Challange Manfredi Liquori per Club, che fa bella mostra di sé nella sede del CVL di Cetraro.

Il mare formato, con onde di oltre due metri, e il vento che nella prima parte soffiava con un’intensità di oltre 15 nodi, ha impegnato giuria ed equipaggi in gara che hanno dovuto compiere due giri lungo un percorso cosiddetto a bastone. Si tratta di un campo di regata costituito da due boe, una da passare controvento, l’altra con il vento in poppa. Lungo il primo bordo (di bolina) le barche hanno navigato sbandate, con il mare impetuoso che veniva infilato dalle prue, mente al ritorno si sono lasciate accompagnare dalle potenti onde, sfruttando le grandi vele di prua issate per navigare con il vento in poppa.

Ottima la prestazione del Mylius 11E25 Hydra-Immobiliare Burza (Black Sails) – condotto da un Franz Burza in splendida forma, coadiuvato da un equipaggio affiatato – che ha tagliato la linea di arrivo in prima posizione assoluta.

Secondo posto per Ariel di Sandro Fabiano che guadagna il primo posto nella categoria Gran Crociera gruppo A. Nella classe Cruiser Racer si impone Strega Rossa dell’armatore Sergio Marini, ottenendo il terzo posto assoluto. Quarta Tamata, di Alfonso Coscarella, che vince nella categoria Gran Crociera B. Quinta posizione per Eta Beta di Pierre Pommois, che occupa il secondo posto in Gran Crociera B. Ottimo esordio per Asch di Francesco Converso, con un settimo posto generale e un secondo di categoria (Gran Crociera A). A chiudere la classifica delle imbarcazioni del CVL, Barbuda di Gianni Turco. Un elogio va al Comitato di Regata che, con non poche difficoltà, è riuscito a garantire la regolarità della competizione. Le condizioni meteo marine, infatti, non erano delle più agevoli da gestire.

Grande spettacolo per i visitatori che hanno seguito la sfida dalla spiaggia e dal belvedere, e tanta adrenalina per i tanti equipaggi che hanno preso parte alla regata.

Prossimo appuntamento nelle acque di tropea il 24 novembre, per disputare la seconda prova del Campionato di vela d’altura più affollato della Calabria.