Press "Enter" to skip to content

Covid-19, le misure urgenti emanate del Comune

LE MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 EMANATE DAL COMUNE DI CETRARO

Le misure sono contenute nell’Ordinanza n.17 del 18.03.2020

– È vietato ai commercianti ed ai singoli l’acquisto e la messa in vendita di prodotti agro-alimentari, non preconfezionati, provenienti dai comuni della Campania chiusi dal Presidente della suddetta regione e precisamente Ariano Irpino, Atena Lucana, Caggiano, Polla e Sala Consilina;

– È vietato circolare a piedi in 2 o più persone;

– È vietato fino a nuova disposizione sostare o frequentare il lungomare del borgo, il lungomare di Lampezia, Piazza San Marco, Piazza Veneto-Trentina, Piazza del Popolo e il parco giochi Baden-Pawell.

– È vietata qualsiasi attività ludica, sportiva e motoria lungo le strade del comune di Cetraro, sulle spiagge o presso l’area portuale. Le predette attività possono essere svolte da soli e solo per motivi di salute dalle 06 alle ore 08 del mattino, possibilmente fuori dall’aerea urbana. Il Divieto è assoluto nei giorni di Sabato e Domenica;

– Le esigenze dei propri animali da affezione devono essere espletate in prossimità del proprio domicilio, avendo cura di lasciare pulito i luoghi del bisogno;

– Per i fumatori è consentito l’acquisto presso i tabaccai solo 2 volte a settimana;

– Non è consentito allo stesso nucleo familiare fare la spesa per più di 1 volta al giorno e nel numero di 1 persona a famiglia; – Le mascherine sono obbligatorie quando si entra negli esercizi commerciali e non e/o presso uffici pubblici;

– È vietato per chiunque, non residente, venire nella città di Cetraro, se non per lavoro o motivi di salute o assistere un proprio caro anziano o diversamente abile;

– Tutte le attività commerciali e non, escluse farmacie e parafarmacie di turno e le edicole per la sola vendita di giornali, dovranno rimanere chiusi la domenica.

– Sono vietate le visite ai defunti presso i cimiteri del territorio comunale, garantendo le sole operazioni di tumulazione degli stessi.

– che tutte le attività esercenti nel Comune di Cetraro facciano rispettare quanto sancito dai DPCM e dalla presente ordinanza, in riferimento alle distanze da mantenere, all’uso delle mascherine, all’uso dei presidi igienizzanti per le mani all’entrata e all’uscita degli esercizi o all’uso dei guanti monouso durante l’acquisto e al controllo dell’afflusso per evitare assembramenti pericolosi.

– Dal 17/03/2020 chiunque abbia frequentato il Comune di San Lucido per motivi di lavoro o sia venuto a contatto con i soggetti positivi al COVID-19 nei 14 giorni precedenti, dovrà porsi in quarantena obbligatoria con comunicazione immediata alle autorità locali e sanitarie.

– Dal 15/03/2020 chiunque abbia frequentato per motivi di lavoro i comuni di Ariano Irpino, Atena Lucana, Caggiano, Polla e Sala Consilina, dovrà porsi in quarantena obbligatoria con comunicazione immediata alle autorità locali e sanitarie. La predetta ordinanza integra le precedenti emanate dal Comune di Cetraro e avrà effetto fino a nuova disposizione. La violazione della presente ordinanza comporta l’applicazione delle responsabilità penali di cui all’art. 650 c.p.

Qui, l’Ordinanza completa in pdf.