Press "Enter" to skip to content

Ciro Cosenza presenta il suo ultimo libro

Last updated on 25 Febbraio 2017

Martedì 21 luglio, alle ore 19.00, nella sede della Pro Loco, sita in Via san Francesco, a Cetraro, si terrà la presentazione del libro IL SECONDO DOPOGUERRA SULLA RIVIERA DEI CEDRI: un calcio ad un pallone per ricominciare, l’ultimo lovoro di Ciro Cosenza.

libro“È racconto di grandi eventi storici e di cambiamenti epocali così come sono stati vissuti nella Riviera dei Cedri e in particolare a Cetraro“.

La relazione introduttiva sarà tenuta dal presidente della Pro Loco Ciro Visca che in più occasioni si è fatto promotore della presentazione della ricca produzione libraria di Cosenza sulla vita e le tradizioni cetraresi. L’evento, coordinato da Rosa Randazzo, costituisce l’occasione per riflettere su cambiamenti epocali che hanno interessato anche la Calabria, il Tirreno cosentino e Cetraro: la fine della seconda guerra mondiale, il passaggio dalla monarchia alla repubblica, dalla dittatura alla democrazia.

“In questo contesto – si legge nel comunicato stampa diffoso poche ore fa – Cosenza rivisita il passato con nostalgia e con la passione di chi ha vissuto personalmente quei momenti importanti della storia locale intrecciata con la macrostoria. Un messaggio rivolto alle nuove generazioni, spesso immerse nella dilatazione del presente, poco predisposte a misurarsi con la memoria storica, che invece rappresenta il lievito indispensabile per costruire progetti di vita proiettati verso il futuro”.

“Misurarsi con quanto è avvenuto ieri – continua la nota – per rafforzare il filo conduttore della nostra storia sorretto dal virtuoso intreccio del tempo, fatto di passato, presente e futuro”.

“Ancora una volta Ciro Cosenza, attraverso il suo paziente e certosino lavoro di ricerca – conlcude – offre l’opportunità di confrontarsi su tematiche grandi e piccole, che meritano una riflessione corale soprattutto in questa fase particolare della nostra storia in cui si avverte il bisogno di  trovare valori e punti di riferimento certi”.

Comments are closed.