Press "Enter" to skip to content

Cetraro, sritt’: ‘u chianu

Riceviamo e pubblichiamo una foto e un commento, a corredo, inviateci da Raffaele Zenardi, che ringraziamo per la collaborazione. “Cetraro sritt’: ‘u chianu. E’ uno dei vicoli che solcava il centro storico di Cetraro. Leonardo Iozzi li fa risalire al 500 quando qui finiva il limite del paese. In prossimità abitavano le antiche famiglie Panfili e Cerbelli e nacque Gregorio Perrino, ucciso da rivoltosi di Bonifati. La mia didascalia è il ritornello (piccolo ritorno) della memoria. Esprime il mio legame con quei luoghi che, a dire di Leonardo, hanno ospitato i Zavatto, la famiglia della mia adorata mamma. I cedri…

Last updated on 26 Febbraio 2017

Riceviamo e pubblichiamo una foto e un commento, a corredo, inviateci da Raffaele Zenardi, che ringraziamo per la collaborazione.

Cetraro sritt’: ‘u chianu. E’ uno dei vicoli che solcava il centro storico di Cetraro. Leonardo Iozzi li fa risalire al 500 quando qui finiva il limite del paese. In prossimità abitavano le antiche famiglie Panfili e Cerbelli e nacque Gregorio Perrino, ucciso da rivoltosi di Bonifati. La mia didascalia è il ritornello (piccolo ritorno) della memoria. Esprime il mio legame con quei luoghi che, a dire di Leonardo, hanno ospitato i Zavatto, la famiglia della mia adorata mamma. I cedri connotano l’immagine e lo vivacizzano, lo animano perché la struttura preesistente non c’è più…“.

cedri

Comments are closed.