Press "Enter" to skip to content

Cetraro e Turismo. Gravino (PD): «La classifica non basta!»

Il vice segretario del circolo PD di Cetraro, Aldo Gravino, scrive agli amministratori della stessa cittadina tirrenica e, in un lungo post su Facebook, chiede all’attuale maggioranza di illustriare ciò che è stato programmato per l’estate del 2017. L’occasione è la pubblicazione sull’autorevole quotidiano di New York, il The New York Times, della classifica che annovera la Calabria tra le mete imperdibili del 2017. La nostra regione, infatti, è stata inserita nella sezione Travel della sua edizione web, tra i 52 posti da visitare. Per la precisione al 37° posto tra le eccellenza culinarie (qui la classifica completa). “Cari Amministratori…

Last updated on 25 Febbraio 2017

Il vice segretario del circolo PD di Cetraro, Aldo Gravino, scrive agli amministratori della stessa cittadina tirrenica e, in un lungo post su Facebook, chiede all’attuale maggioranza di illustriare ciò che è stato programmato per l’estate del 2017.

calabria-new-york-times

L’occasione è la pubblicazione sull’autorevole quotidiano di New York, il The New York Times, della classifica che annovera la Calabria tra le mete imperdibili del 2017. La nostra regione, infatti, è stata inserita nella sezione Travel della sua edizione web, tra i 52 posti da visitare. Per la precisione al 37° posto tra le eccellenza culinarie (qui la classifica completa).

“Cari Amministratori – scrive Gravino – ho letto il servizio del New York Times. E dico che bisognerebbe fare tesoro di questa classifica, ma è chiaro che da sola non basta”.

“Noi – prosegue – ci dobbiamo mettere molto del nostro. Se vogliamo puntare sul turismo è evidente che quello che è stato fatto negli ultimi anni non è sufficiente. Con molto rispetto dico che probabilmente non abbiamo una strategia specifica che faccia conoscere Cetraro in Italia e in Europa. E dovremmo capire, una volta che la gente è disposta a venire a Cetraro, dove ospitarla, in quali alberghi e, dopo le ore di svago al mare, cosa proporle per renderle interessante il soggiorno. Per farli tornare aumentando il loro numero”.

“Forse – chiude Gravino – sarebbe il caso, che già nei prossimi giorni, illustriate alle altre forze politiche tutto quello che avete pensato di programmare per l’estate del 2017. Magari per confrontare le idee. Perché è evidente che tutti devono contribuire, se vogliamo il nostro paese più competitivo e attrattivo”.

calabria
La pagina web che riporta la Calabria tra le mete imperdibili del 2017

Comments are closed.