Cetraro In Rete • CiRNews.it

L’informazione che mancava

Cetraro. Danneggiata l’auto del Sindaco

- Cronaca

Questa notte è stata danneggiata l’auto del sindaco Angelo Aita. Le intenzioni dei balordi – pare – fossero quelle di cercare denaro all’interno. L’Amministrazione comunale ha subito rilasciato una breve nota in merito: “La Giunta e i consiglieri comunali esprimono la loro solidarietà al Sindaco Aita per il furto subito e i danni conseguenti alla sua autovettura. […]

Facebook

Questa notte è stata danneggiata l’auto del sindaco Angelo Aita. Le intenzioni dei balordi – pare – fossero quelle di cercare denaro all’interno.

L’Amministrazione comunale ha subito rilasciato una breve nota in merito: “La Giunta e i consiglieri comunali esprimono la loro solidarietà al Sindaco Aita per il furto subito e i danni conseguenti alla sua autovettura. Angelo Aita è persona perbene, artefice dello straordinario cambiamento in atto e non merita di essere sfiorato da nessuna forma di violenza. Alle istituzioni il compito di tenere alta l’attenzione su tali fenomeni per scongiurare il rischio di una pericolosa deriva delinquenziale”.

“[…] Angelo […] non vuole drammatizzare l’accaduto – ha scritto il Consigliere Regionale Giuseppe Aieta nell’esprimere la sua vicinanza al Primo cittadino di Cetraro –. Intanto, a noi spetta il dovere di tenere alta l’attenzione su fatti che potrebbero ripetersi con esiti più preoccupanti. La serietà del Sindaco è tale da tenere al riparo la città da strumentalizzazioni. Ma tutti noi abbiamo anche il dovere di manifestargli la nostra incondizionata vicinanza per l’opera preziosa che sta svolgendo in una città difficile”.

Vicino ad Angelo – ha scritto invece il vice sindaco Fabio Angilica –, rinnovandogli la stima e la fiducia incondizionata per la rivoluzionaria opera di cambiamento di cui è da anni assoluto protagonista. Non sarà un furto a rallentare il processo di rinnovamento. Ancora avanti, fianco a fianco!“.

Si è unito alla solidarietà anche il consigliere di minoranza Carmine Quercia: “La città faccia quadrato – scrive su Facebook –. È opportuno […] contrastare questi balordi che continuano a screditare l’immagine di una città che vuole guardare al futuro, esaltando la bellezza della legalità. Esprimo la mia vicinanza ad Angelo ed alla sua famiglia per questo vile gesto”.

aita

COMMENTI AL POST
AUTORE DEL POST: Redazione




Scroll Up