Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “commento”

Aieta: “perché adesso mi sono seccato!”

Lapidario. Telegrafico. Sintetico. Incisivo. Sono questi i primi quattro aggettivi che mi vengono in mente leggendo il messaggio lasciato su Facebook dal nostro primo cittadino, Giuseppe Aieta, che, a commento di una foto caricata oggi, scrive: “Ecco perché non andremo mai avanti. In pieno centro, via Carlo Pancaro, qualcuno ha pensato bene di abbandonare i rifiuti. Abbiamo controllato ed una telecamera ha registrato. Ne vedremo delle belle, perché adesso mi sono seccato!”. Beh, personalmente, in questo caso, non posso che appoggiare appieno le parole del Sindaco. Immagino che siate d’accordo, ma ve lo chiedo lo stesso, visto che spesso, nei…

Ospedale: “l’inizio e l’indispensabile più delle beghe tra paesi…”

[ndr, riceviamo e pubblichiamo questo commento firmato dal sig. Francesco Cometa] “Leggendo in questi giorni sui quotidiani locali, l’antagonismo creatosi tra le comunità e gli ospedali del tirreno cosentino mette tanta rabbia e tristezza. Come già ho avuto modo di esprimere il mio parere a riguardo sul vostro articolo: “Ospedale: “è il caos organizzativo che ci preoccupa“; ora più che mai ribadisco che la condivisione dell’organizzazione della rete ospedaliera configurata in una riorganizzazione aziendale oppure in un piano sanitario regionale auspicato, risulta indispensabile, alla luce degli esasperati interventi sulla stampa locale di questi giorni. Mi rivolgo al nostro Sindaco di…

Ragazzi di campagna

Forse mi sbaglierò; ma, sotto un profilo almeno sociologico, il soggetto sociale più irruente, promettente e fantasioso della nostra intorpidita popolazione nasce e vive nelle nostre contrade. E fa un palmo di naso a certi vitelloni abbandonati che ancora stancano la piazza del paese. Sì, proprio in quelle contrade che hanno avuto, negli ultimi decenni, una mutazione antropica selvaggia e brutale; che le ha spogliate d’ogni straccio di bucolica decenza per farne un luogo incerto del futuro, abitato da giovani svogliati e d’insolente intelligenza. Il campo incolto avanti casa prova già il rifiuto del retaggio familiare, che voleva forse farne…

La medaglia e il suo rovescio

Ho visto nei giorni scorsi, come tanti, il servizio su Cetraro che è andato in onda sulla rete nazionale: ben condotto, accattivante, direi perfino edificante per chi poco conosce la realtà locale. Esso s’è appuntato sopra tutto intorno al porto ed al museo: che sono, in fin dei conti, due eccellenti risultati di cui Sindaco e Giunta si fanno giusto merito. Ma quel servizio ha pure lasciato l’amaro in bocca in qualcheduno, che notava come esso desse un’immagine distorta del paese: puntando i riflettori sulle poche, e meritorie, eccellenze; per lasciare, invece, in ombra le tante insufficienze che attanagliano Cetraro.…

2022 - 2023 © SCS Srl