Press "Enter" to skip to content

Posts published by “Agostino Brenna”

Agostino Benna è presidente del Comitato Lampetia Ora

Lampetia, la nuova Atlantide

È tutta un’altra cosa! È un’Amministrazione comunale nuova quella di Cetraro. Possiamo gridarlo ai quattro venti, pubblicarlo su tutte le testate nazionali e sottolinearlo all’infinito su ogni manifesto. O forse no? O forse è meglio sussurrarlo, dirlo a bassa voce? Be’ non saprei… anche se considerando il suo primo passo del 2017, ovvero quello di aver dimostrato – in più di un’occasione – di essere solo pronta ad autocelebrarsi e a farsi pubblicità, senza minimamente tentare di risolvere i veri problemi… ecco, i dubbi mi vengono! No, non sono impazzito! Questa affermazione nasce dopo aver letto su un noto social…

Lampetia: ma sono previste delle palafitte?!

Qualcuno potrebbe pensare che sia un paese preso di mira dall’Isis, invece è solo il degrado in cui versa Lampezia da anni. Sotto gli occhi di tutti è avvolta da un manto nero, un manto sotto il quale non si riesce a veder luce. Eppure, si parla di duro lavoro da parte delle varie amministrazioni comunali. Si legge che vi sono vari interventi già programmati per questa via, o contrada come dir si voglia… ma sta di fatto che non si vede nessuno. L’estate è alle porte e, come avevo già detto a gennaio, di sicuro non si farà più nulla…

Lampetia: erano solo chiacchiere buttate al vento?

Nello scorso anno, svariate sono state le sollecitazioni all’allora giunta Aieta per il ripristino del litorale antistante Lampetia e del rione in generale. Incontri e contatti vari portarono alla conclusione che, in tempi brevi – grazie anche a dei mutui accesi – si sarebbe provveduto al ripristino, alla soluzione dei problemi inerenti la rete fognaria (che attualmente versa in condizioni pietose), al completamento del tratto di lungomare adiacente l’anfiteatro, al ripristino del manto stradale e all’urbanizzazione del rione. E queste conclusioni furono dichiarate anche ai turisti durante la sagra “Lampetia in festa”. Ed è inutile aggiungere che mi sono arrivate…

Ombrelloni, risse e quell’Ordinanza non rispettata…

Sono stato vittima di liti e incomprensioni. Per cosa? Per colpa degli ombrelloni lasciati incustoditi sulla spiaggia pubblica. Partiamo dal principio… C’è un’Ordinanza del Comune di Cetraro che, all’articolo 4, lettera F, stabilisce che – dal tramonto all’alba – è vietato “lasciare […] nei tratti di spiaggia libera, ombrelloni, attrezzature da spiaggia (lettini, sdraio, sedie, etc.), tende o qualsiasi altra struttura”. Questo, però, non avviene. E non avviene da anni. Anche per cause naturali, visto che spesso il mare porta via gli ombrelloni lasciati incustoditi. Senza parlare del fatto che tutto ciò rappresente un pericolo per l’incolumità delle persone. In…

Rifiuti e roghi: è ora di prendere provvedimenti!

Nella prima foto (cerchiato in rosso) eccovi il rogo che, molto probabilmente, è la causa della puzza nauseabonda avvertita nella notte del 14 marzo. Nella seconda, invece, è immortalato un altro rogo divampato nelle vicinanze dell’hotel la Carruba nel giorno del 16 marzo alle ore 3:40. Cosa sono? Rifiuti accumulati da tempo che ora bruciano! Cittadini stanchi o semplici piromani, vi chiederete voi? Beh, una cosa è certa: quelle famose telecamere che riprendono i trasgressori della raccolta differenziata, secondo me, non ne esistono… È in questi punti che servirebbero! È in queste occasioni che sarebbero più utili! Già, perché io…

Cetraro finisce al porto?

È arrivata l’estate. E come tutti gli anni basta recarsi al porto per vedere l’acqua che viene riversata in mare… Acqua, giustamente pagata dai diportisti, ma che potrebbe servire anche per le abitazioni. La domanda, quindi, è sempre la stessa: noi, per caso, non paghiamo? Perché a Lampetia non dobbiamo avere un servizio che per legge non può essere negato? Qui si può usufruire dell’acqua fino alle otto del mattino, e con una pressione ottimale, poi, il tutto si riduce ad un “filo per cucire”. Sempre per rimanere in tema estivo, mi chiedo: come può non mancare il fuggi fuggi…

Ripristino raccolta delle acque bianche

Nella giornata del 15 luglio, la ditta Ruggiero ha prontamente sistemato un’anellatura per la raccolta delle acque bianche, che creava pericolo e deturpamento ambientale. Tale opera fu creata circa 5 anni fa ma evidentemente qualcosa è andato storto. Inutile dire che è stato fatto un lavoro senza pari e che si spera solo che il comune mantenga la manutenzione delle cunette e della griglia che precedono l’anellatura in questione. Un ringraziamento particolare deve andare al vice sindaco Ermanno Cennamo ed al responsabile dell’ufficio manutenzione Gennaro Antonuccio che, giunti sul posto, dopo essere stato segnalato il problema, si sono mobilitati per…

Lampetia, oggi, è una vergogna!

Continuerò a battermi per Lampetia finché avrò vita. Non posso giustificare un’Amministrazione che mi risponde: “aspettiamo di chiudere il bilancio per sistemare solo la strada che porta alle grotte. Sì, solo la strada che porta alle grotte perché, con 50mila o 40mila euro solo quello si riesce a fare…”. Negli anni d’oro, a Pasqua, Lampetia era già perfettamente in ordine, e i turisti che arrivavano per valutare un soggiorno estivo, rimanevano stupiti e invogliati a tornare. Ora, invece, si arriva quasi a luglio per avere una via semi-percorribile e, comunque, immersa in un degrado ambientale inaccettabile. Il Comune s’impegna a…

Lampetia, la località dimenticata

Dopo essere stata abbandonata dai propri amministratori comunali, Lampetia si trova oggi a dover fare i conti con la puzza, devastante, proveniente dai bidoni dei rifiuti, ormai colmi da più di 10 giorni! Mi chiedo: si sono dimenticati della nostra contrada? Alla marina e in paese la raccolti continua. E da noi? Non è venuto in mente a nessuno che ci potessero essere dei rifiuti anche qui? E ci tengo a precisare una cosa: il “problema” maggiore sono gli abitanti delle zone dove è in uso la raccolta differenziata! In 3 giorni, tutta Lampetia non poteva produrre un tale quantitativo…

L’inizio lavori per una metropolitana sottomarina

Accusato di “esibizionismo”, avevo deciso di non scrivere più. Ma non riesco a stare zitto di fronte a ciò che accade nel nostro Borgo, dove in pochi sembrano fare il proprio lavoro e dove spesso le problematiche denunciate passano in secondo piano senza meritare la giusta attenzione. Ecco perché riprendo a scrivere: lo faccio per segnalare una scarsa competenza amministrativa. Nel mese di maggio, a Lampetia, venne rotto un tubo di scolo per le acque bianche a causa di lavori eseguiti per la protezione stradale. Da allora, ho cominciato a segnalare il problema a chi di dovere, ma nessun intervento…

2022 - 2023 © SCS Srl