Press "Enter" to skip to content

Quattro chiacchiere con Carmine Quercia

Condividi su... Dopo l’intervista fatta all’amico Stefano Vena, proseguo con un altro giovanissimo. Un politico, questa volta. Una persona che – nel bene o nel male – sta facendo parlare comunque di sé: Carmine Quercia, l’attuale assessore allo sport, al marketing turistico, alle attività informatiche e ai giovani talenti di Cetraro. Con lui abbiamo parlato della tre giorni dedicata all’Europa organizzata dai Giovani Democratici dell’alto Tirreno cosentino, di talenti cetraresi, di Giuseppe Aieta e della passione per la politica. Ecco cosa ci ha risposto… Ciao Carmine. Allora: si è appena conclusa la tre giorni dedicata all’Europa organizzata dai Giovani Democratici…

Last updated on 25 Febbraio 2017

Condividi su...

Dopo l’intervista fatta all’amico Stefano Vena, proseguo con un altro giovanissimo. Un politico, questa volta. Una persona che – nel bene o nel male – sta facendo parlare comunque di sé: Carmine Quercia, l’attuale assessore allo sport, al marketing turistico, alle attività informatiche e ai giovani talenti di Cetraro. Con lui abbiamo parlato della tre giorni dedicata all’Europa organizzata dai Giovani Democratici dell’alto Tirreno cosentino, di talenti cetraresi, di Giuseppe Aieta e della passione per la politica. Ecco cosa ci ha risposto…

CarmineQuercia

Ciao Carmine. Allora: si è appena conclusa la tre giorni dedicata all’Europa organizzata dai Giovani Democratici dell’alto Tirreno cosentino. Com’è andata?
L’evento è stato caratterizzato dalla massiccia partecipazione di giovani che hanno avuto modo di confrontarsi con personalità di prestigio del mondo politico e regionale. Dall’incontro è venuta fuori l’idea forte di costruire un’Europa nuova, attenta ai diritti e con i riflettori puntati sul Mediterraneo.

Sei da sempre in prima linea per la valorizzazione dei talenti. Cetraro ne ha?
Possiamo dire che Cetraro è una fucina di giovani talenti. Sono tanti e stanno avendo modo di affermarsi in diversi campi. Cito il giornalista Amedeo Ricucci, ad esempio, il musicista Antonio Spaccarotella, o anche il calciatore Santino Mondello che ha giocato in serie A…

Per te chi è Giuseppe Aieta?
Beh, Aieta è un “astro politico”. Personalmente, credo che sia destinato a brillare sempre di più. Ha già dimostrato per un decennio di essere un ottimo amministratore, esperto, dinamico e lungimirante. Non può che crescere.

A chi deve la tua passione per la politica? Sono più gioie o dolori?
Chi mi ha trasmesso la passione per la politica è stato certamente Gaetano Bencivinni, che mi ha insegnato a capire la realtá circostante e mi ha trasmesso la voglia di spendermi per gli altri, con slancio e con la volontà di contribuire alla crescita della societá in cui opero.

Progetti per il futuro?
La mia ambizione è solo quella di continuare a impegnarmi nelle istituzioni per mettermi a servizio della comunità.

COMMENTI AL POST

Comments are closed.