Press "Enter" to skip to content

Ospedale, visita del Dr. Scarpelli

Last updated on 26 Febbraio 2017

[Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa inviatoci da Mirko Spano’ di Autonomia e Diritti e relativo alla visita presso l’ospedale cetrarese del Direttore generale dell’ASP di Cosenza, dr. Gianfranco Scarpelli]

“Giovedi il Direttore generale dell’ASP di Cosenza, dr. Gianfranco Scarpelli ha fatto visita al nosocomio di Cetraro. Ad accoglierlo il sindaco Aieta insieme ai consiglieri comunali.

L’occasione era dettata dal fare il punto della situazione sui lavori eseguiti e da fare per rendere più efficiente l’azione della sanità.

Infatti, è stato preso atto dello stato dei locali ristrutturati e da adibire alla lungodegenza che si protraggono ormai da oltre un anno e che, previa pitturazione del locale da adibire a medicheria, dovrebbero finalmente terminare.

A tale proposito, come esponente politico Mirko Spano’ di Autonomia e Diritti, ho chiesto di partecipare all’incontro, ma il sindaco Giuseppe Aieta, visibilmente nervoso, si è dichiarato contrario.

Comunque prima di uscire ho evidenziato che in quei locali, dove verranno ricoverati particolari pazienti, manca l’impianto di condizionamento, il che non è immaginabile nel 2014.

Il sindaco, come ho detto, invece di rafforzare tale richiesta a favore dei pazienti, ha preferito chiedermi di accomodarmi fuori, e restare col Direttore generale che, ad onor di cronaca, aveva già denunciato proclamandolo Urbi et orbi.

Nel prosieguo dell’incontro, pare si sia anche discettato sulla questione T.C, sulla Risonanza magnetica che dovrebbe essere installata e resa operante per fine anno, dei locali dove allocare il laboratorio analisi (pare presso la ex lavanderia proprio vicino la fogna), visto che dove ora è situato dovrebbe essere posta la Psichiatria dopo anni di illegittima allocazione.

Insomma, un ulteriore summit per parlare sempre dei soliti problemi. Sarà la volta buona o è il solito giro pre-elettorale che torna buono sia al DG che al Sindaco? Vedremo!”

Comments are closed.

2022 - 2023 © SCS Srl