Press "Enter" to skip to content

“Legalità, trasparenza e rispetto delle regole”

Condividi su... È questo il titolo del post apparso sabato sulla pagina Facebook del progetto politico  Alleanza popolare per Cetraro. «Il progetto politico di Alleanza popolare per Cetraro – scrivono – sarà portato avanti nei banchi dell’opposizione dai tre consiglieri comunali, che rappresentano la volontà di 2250 elettori, che il 31 maggio hanno votato per la lista guidata da Ermanno Cennamo». «Gli obiettivi strategici, costituiti dal ritorno alla politica e alla centralità dei partiti – spiegano –, continueranno a rappresentare gli assi portanti dell’attività di opposizione, che mira ad incalzare il localismo senza respiro politico». «Faremo una opposizione costruttiva, che…

Last updated on 26 Febbraio 2017

Condividi su...

È questo il titolo del post apparso sabato sulla pagina Facebook del progetto politico  Alleanza popolare per Cetraro. «Il progetto politico di Alleanza popolare per Cetraro – scrivono – sarà portato avanti nei banchi dell’opposizione dai tre consiglieri comunali, che rappresentano la volontà di 2250 elettori, che il 31 maggio hanno votato per la lista guidata da Ermanno Cennamo».

PD«Gli obiettivi strategici, costituiti dal ritorno alla politica e alla centralità dei partiti – spiegano –, continueranno a rappresentare gli assi portanti dell’attività di opposizione, che mira ad incalzare il localismo senza respiro politico».

«Faremo una opposizione costruttiva, che si impegna a promuovere la  legalità, la trasparenza e il rispetto delle regole. Sarà perseguito l’obiettivo di individuare convergenze con i 2 consiglieri di Uniti per Cetraro con i quali si cercheranno intese per un’azione comune nel civico consesso su tematiche rilevanti di interesse collettivo».

«L’assemblea degli iscritti del PD, riunitasi venerdì scorso nella sede del Circolo, ha ribadito la validità del progetto politico e ha avviato un’attenta analisi sugli errori commessi e sulla grave anomalia, costituita dal disimpegno del consigliere regionale Giuseppe Aieta, su cui è importante fare chiarezza al fine di ricostruire la piena unità del Partito sugli obiettivi strategici da perseguire nell’interesse della collettività».

«L’amore per la città, la passione politica, lo spirito di squadra devono continuare a rappresentare i pilastri dell’azione politica comune che il PD intende avviare al fine di contribuire dalla nuova postazione alla realizzazione di significativi contenuti programmatici illustrati agli elettori nell’ultima campagna elettorale».

«Nei prossimi giorni – concludono – si procederà alla convocazione di una nuova assemblea, a cui parteciperanno il segretario provinciale Luigi Guglielmelli e lo stesso Aieta, che affronterà i nodi essenziali, che hanno determinato incomprensioni e divisioni, con la finalità di rendere efficace, coerente, forte ed unitaria l’azione politica del PD, profondamente scosso dall’inaspettato insuccesso elettorale.

Ringraziamo i tanti elettori che ci hanno dato fiducia e da loro partiamo per rimettere in moto la macchina organizzativa del Partito, che con rinnovato slancio si metterà al servizio della nostra comunità».

COMMENTI AL POST

Comments are closed.