Press "Enter" to skip to content

L’ Amministrazione comunale si unisce al coro di solidarietà per Ermanno Cennamo

Last updated on 29 Agosto 2021

“Il Sindaco, la giunta e i consiglieri comunali esprimono forte preoccupazione per l’ennesimo vile atto delinquenziale verificatosi nella nostra città e stavolta perpetrato ai danni dell’attività commerciale del capogruppo del PD Ermanno Cennamo“.

aita-angilica
Il sindaco Aita e il vicesindaco Angilica

Inizia così la nota apparsa sul profilo Facebook del Sindaco di Cetraro Angelo Aita e sulla pagina ufficiale del Comune di Cetraro, all’indomani del furto – con danneggiamenti alla struttura – di cui è stata vittima l’attività commerciale “Salumeria del corso”, del capogruppo del PD Ermanno Cennamo.

“La recrudescenza di tali fenomeni – si legge – che purtroppo continuano a registrarsi con una certa frequenza rischia di riportare la città negli anni in cui l’arroganza delinquenziale ha tentato di prevalere sulle istituzioni democratiche e costituisce per tale motivo un campanello d’allarme che merita l’attenzione di tutte le forze sane della città”.

Ermanno Cennamo – scrive il Primo cittadino – è ed è stato indiscusso protagonista nell’attuale e nelle scorse legislature del rilancio economico, culturale e sociale della nostra città e per tale ragione il danno riportato dalla sua attività commerciale non può passare come un semplice furto ma come un vero e proprio attacco ad un uomo delle istituzioni da sempre politicamente e istituzionalmente impegnato al fine di garantire la tenuta dell’agibilità democratica della nostra cittadina”.

“Per tale motivo il Sindaco e l’intera Amministrazione di Cetraro insieme ai consiglieri comunali esprimono incondizionata vicinanza e solidarietà a chi, come lui, impegna il suo tempo nella difesa di quei valori di legalità e giustizia che rappresentano le fondamenta di una comunità onesta che non ammette condizionamenti di nessuna natura al processo di crescita che da anni ha intrapreso”.

“Fermiamo tutti insieme – conclude -, questa deriva dei mercanti della morte che stanno mettendo in ginocchio giovani, famiglie e una intera città”.

Alla solidarietà espressa dal Primo cittadino si è aggiunta quella del vicesindaco Fabio Angilica, che ha scritto: “Con Ermanno ho avuto il privilegio di vivere una esaltante stagione di rinnovamento e di cambiamento che ha consentito alla nostra cittadina di affermare importanti valori di legalità e giustizia. Il vile atto che ha subito rappresenta un pericoloso tentativo di parti deviate della società di mettere in discussione gli importanti risultati finora ottenuti grazie anche al contributo di uomini delle istituzioni come lui. Sarebbe estremamente pericoloso abbassare la guardia ora proprio perché la città non può permettersi passi indietro”.

“Condivido la nota del Sindaco – scrive Angilica – e mi unisco alla incondizionata vicinanza e solidarietà ad una persona da sempre politicamente impegnata che ha contribuito a rendere la nostra città più libera”.Er

Comments are closed.

2022 - 2023 © SCS Srl