Cetraro In Rete

L'informazione che mancava

L’ètoile sarà il presidente di commissione per gli esami di fine anno 2017/2018, che si terranno nei giorni 28 e 29 aprile 2018

Grazia Galante a Cetraro per gli esami Attitude

Denise Grosso, in Eventi
Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Gli allievi della scuola di danza Attitude, diretta da Maria Assunta Occhiuzzi, si apprestano a sostenere gli esami di fine anno 2017/2018, che si terranno nei giorni 28 e 29 aprile 2018. Per l’occasione, il presidente di commissione sarà l’ètoile Grazia Galante.

Chi è Grazia Galante

Per chi non la conoscesse, Grazia Galante ha iniziato la sua carriera come ballerina. Nel 1977 si è trasferita a Roma all’Accademia Nazionale di Danza, dove scoperta da Maurice Béjart, vivene chiamata alla sua Scuola Mudra di Bruxelles.

Nel 1980 Béjart la scrittura nel Ballet du XXe siècle e, successivamente, nel Béjart Ballet Lausanne, nei quali Grazia interpreterà i ruoli principali del repertorio: Le sacra, Ce que l’ amour me dit, Bolero, Synphonie pur un Homme Seul, Sonate a Trois, Notre Faust, Serait ce la Mort, Light, danzando con Jean Babilèe, Jorge Donn, Patrick Dupond, Raffaele Paganini, Eric Vu An.

Béjart la considera la sua musa ispiratrice – si legge su Wikipedia – creando per lei i ruoli di Cosima Wagner in Dyonisos, della Terra in Messa per il Tempo Futuro, di Maria Callas in Casta Diva, Leah in Dibbuk, Sieglinde in Der ring, della Fanciulla malata di Febbri in Martirio di San Sebastiano, della Rivoluzione in 1789, di Elle in Elegie pour Elle, di Oum Kaltzoum in Pyramides“.

Rimarrà nella compagnia di Béjart per 12 anni interpretando più di 200 spettacoli l’anno in tutto il mondo. Riceverà numerosi premi alla carriera in Italia e all’Estero.

Diplomata ad honorem all’Opera di Parigi per l’insegnamento della danza classica, repertorio e tecnica di punte. Diplomata a New York per l’insegnamento della danza contemporanea e per l’insegnamento a portatori di handicap, audiolesi, non vedenti e minori a rischio.

“Attualmente impegnata in master classes sul repertorio di Béjart nelle migliori scuole italiane ed europee, presidente di giurie di concorsi e commissioni di esami. Il suo ultimo impegno come ballerina è avvenuto nel giugno 2010 al Teatro Massimo di Palermo, dove ha ripreso il ruolo di Carla Fracci nello spettacolo Franca Florio”.

Il Ministro della Cultura Francese le ha conferito l’onorificenza di Chevalier Des Arts et Des Lettres, seconda italiana dopo Mastroianni.

COMMENTA IL POST


Questo articolo è stato letto 579 volte
© 2018 CiRNews - Vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti

Scroll Up
error: Questo contenuto è protetto