Press "Enter" to skip to content

Coppa Calabria: la conferenza stampa

Last updated on 29 Agosto 2021

[ndr, riceviamo e pubblichiamo]

Coppa Calabria, presentata in un’apposita conferenza stampa la finale maschile. A contendersi il massimo trofeo regionale la Raffaele Lamezia e la Don Russo Cetraro Volley

LAMEZIA TERME – Si è tenuta stamani la Conferenza stampa di presentazione della finale di Coppa Calabria Maschile in programma sabato 2 febbraio al Pala Gatti di Lamezia Terme (ore 18:30). Le squadre che si contenderanno l’ambito trofeo regionale sono le società Raffaele Lamezia e Don Russo Volley Cetraro. Atmosfera cordiale quella intravista all’interno della Sala Conferenze del Comune di Lamezia Terme. Presenti soggetti politico-istituzionali e sportivi. A partire dal sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza, dall’assessore allo Sport del comune lametino Rosario Piccioni, fino ad arrivare al presidente del Comitato Fipav Calabria Carmelo Sestito. Massiccia, inoltre, la presenza di dirigenti e atleti (quasi tutta la rosa al completo) della Next Atlas Volley Lamezia con a capo il presidente Francesco Strangis e il responsabile dell’area tecnica Salvatore Torchia In veste di moderatrice la giornalista Daniela Critelli.

Entusiasta il sindaco Gianni Speranza: “Per me si tratta – ha affermato il primo cittadino di Lamezia Terme – di un’occasione importante per comprendere meglio il mondo della pallavolo e le nostre squadre che si impegnano in questa disciplina. Ho la fortuna di avere il mio assessore allo Sport che funge da atleta, giornalista e da uomo di pallavolo. Abbiamo due squadre importanti di pallavolo in città, ma non sono le due uniche realtà più importanti e ne siamo davvero fieri”

È toccato poi al presidente della Fipav Calabria, Carmelo Sestito: “Lamezia vive la pallavolo da sempre – ha dichiarato il massimo esponente della federazione regionale -, qui si sta costruendo qualcosa di importanti con tanti settori giovanili, una città in fermento. Ci auguriamo di avere due squadre lametine che disputino dei campionati nazionali. L’amministrazione comunale ha voluto fortemente questa manifestazione, c’è un progetto per finanziare nuovi impianti sportivi a Lamezia. Potremo tornare a vedere Lamezia con risvolti di tipo internazionale. Sarà un bello spettacolo e speriamo possa esserci una bella cornice di pubblico”.

La parola poi a Rosario Piccioni, assessore allo Sport del Comune di Lamezia Terme: “Ci tengo a ringraziare di cuore il presidente regionale della Fipav per la scelta di Lamezia come sede della finale. Normalmente – ha chiosato Piccioni – si può optare per una sede unica della finale, qui invece c’è stata una certa sensibilità anche da parte dei nostri sponsor. In passato sono stati raggiunti risultati davvero lusinghieri. Per primi abbiamo portato la pallavolo in Calabria. La realtà concreta ci offre un rifiorire, un fermento che fa bene allo sport e alla città. La Next Atlas svolge un lavoro serio, c’è una programmazione seria alle spalle”. L’assessore si è poi soffermato sulla questione dell’impiantistica sportiva: “La pratica del palazzetto è in fase avanzata, abbiamo chiesto una rimodulazione alla Regione Calabria di tutti i fondi comunitari, stiamo parlando di 14 milioni, ma fino a quando non avremo l’atto di autorizzazione non potrà partire la Gara. È un palazzetto per tutta la Calabria, al centro della Calabria. Nell’ottica regionale rientra nell’interesse di tutti”

Un bilancio più in generale di risultati raggiunti e di ambizioni future. Questo, in estrema sintesi l’intervento di Francesco Strangis presidente della Next Atlas Volley: “Abbiamo avviato un buon progetto. Abbiamo sempre le palestre piene, settori giovanili importanti, prime squadre che fanno da volano importante per tutto il resto. Quest’anno abbiamo avuto il grande piacere di avere come main sponsor la famiglia Raffaele. Ci inorgoglisce, ma nello stesso tempo ci responsabilizza. Un sentito grazie a Sestito e Piccioni. Con due telefonate abbiamo organizzato la cosa. Devo dire che Piccioni non ha voluto neanche i dettagli. Sono sicuro – ha proseguito Strangis – che vincerà lo spettacolo, il divertimento di chi verrà a vedere la partita”. Una battuta anche sul rapporto con la società Andreoli Latina di serie A1: “La  nostra società è affiliata all’Andreoli Latina. Con Candido Grande, Ds della società laziale, ci sentiamo due tre volte al giorno minimo. Candido sembrava un fiume in piena. Ci tiene quanto noi a questa manifestazione”.

Hanno analizzato il versante prettamente più tecnico in vista del match con Cetraro il tecnico Salvatore Torchia e il palleggiatore Danilo Talarico: “Stavolta giocherò io e Danilo in panchina. In queste ultime partite Danilo è stato impreciso”. Questo il commento ironico di mister Torchia. “Noi siamo emozionati di organizzare una cosa del genere – ha ribadito il mister della squadra prima in classifica nel campionato di Serie C regionale -, c’è la giusta concentrazione, c’è una posta in palio alta, è una misurazione con un avversario tosto, di tradizione. Quando si affrontano delle società che hanno disputato già questo tipo di manifestazioni le insidie sono maggiori. Siamo fieri e orgogliosi, ci auguriamo vinca lo sport, noi rispettiamo molto il Cetraro. Giocarsi la finale in casa non capita tutti gli anni”.

Prova a guardarsi dalle insidie Danilo Talarico: “L’impegno in campo lo metteremo di sicuro, è il minimo che dobbiamo garantire in ogni partita e con qualsiasi avversario andiamo ad affrontare. Incontreremo una squadra che viene a Lamezia a giocarsi il tutto per tutto. Nel Cetraro ci sono elementi di valore che hanno militato in campionati superiori. Le variabili sono innumerevoli e gli aspetti da considerare sono tanti”.

Al termine della finale di Coppa Calabria verranno, inoltre, premiati diversi atleti. I migliori giocatori in assoluto delle due formazioni e i migliori atleti per ruolo. Ai migliori giocatori delle due società saranno altresì donate due maglie dell’Andreoli Latina.

 

Ufficio Stampa Fipav Calabria

Comments are closed.

2022 - 2023 © SCS Srl