Press "Enter" to skip to content

“Cetraro città che legge”: la proposta dei GD

Last updated on 25 Febbraio 2017

«Stamattina – fanno sapere i Giovani Democratici di Cetraro in una nota diffusa poco fa – siamo stati in Comune per proporre al vice sindaco Fabio Angilica di aderire come Comune al progetto di ANCI e del Ministero dei Beni Culturali riguardante la cultura e la promozione delle attività di lettura».

«Con questo progetto – scrivono – si intende riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. La “Città che legge” vuole dunque essere uno strumento vivo per garantire ai cittadini l’accesso ai libri e alla lettura, un territorio in cui l’amministrazione diventi riferimento per attività permanenti di promozione della lettura da realizzare di concerto con gli attori locali».

«Pensiamo – conclude la nota – che la nostra città abbia tutte le condizioni ottimali per candidarsi come “città che legge” per questo motivo abbiamo inteso proporre di aderire come comune all’avviso pubblico. Ringraziamo il vice sindaco Fabio Angilica per la disponibilità dimostrata e per aver subito attivato gli uffici comunali nella preparazione dei documenti necessari al fine di partecipare all’avviso stesso».

Comments are closed.