Press "Enter" to skip to content

Cetraro: agevolazioni di natura sociale e tributaria per chi denuncia il malaffare

«Abbiamo tenuto poche ore fa un Consiglio Comunale significativo e ricco di contenuti. Su otto punti all’ordine del giorno ben cinque erano inerenti attività e iniziative da mettere in campo non solo per l’affermazione di principi e valori di legalità, ma anche agevolazioni di natura sociale e tributaria per chi denuncia il malaffare e i fenomeni di illegalità come quelli piuttosto ricorrenti dell’estorsione». Sono parole del vice sindaco di Cetraro Fabio Angilica che, pubblicando una breve nota su Facebook, ha riassunto i punti trattati ieri in Consiglio Comunale. «Il Regolamento che prevede l’esenzione di tributi per le imprese che denunciano atti…

Last updated on 26 Febbraio 2017

«Abbiamo tenuto poche ore fa un Consiglio Comunale significativo e ricco di contenuti. Su otto punti all’ordine del giorno ben cinque erano inerenti attività e iniziative da mettere in campo non solo per l’affermazione di principi e valori di legalità, ma anche agevolazioni di natura sociale e tributaria per chi denuncia il malaffare e i fenomeni di illegalità come quelli piuttosto ricorrenti dell’estorsione».

Fabio Angilica, Vice Sindaco e assessore alla cultura di Cetraro
Fabio Angilica, vice sindaco e assessore alla cultura di Cetraro

Sono parole del vice sindaco di Cetraro Fabio Angilica che, pubblicando una breve nota su Facebook, ha riassunto i punti trattati ieri in Consiglio Comunale.

«Il Regolamento che prevede l’esenzione di tributi per le imprese che denunciano atti di estorsione o usura – scrive Angilica – , la proposta recepita da Don Ciotti di istituire un sistema di protezione per le donne che rompono con le proprie famiglie criminali per non esporre i propri figli e sottrarli, attraverso anche la possibilità di cambiare cognome, ai lacci della criminalità, il baratto amministrativo e in ultimo la nomina dell’Osservatorio sulla Legalità e sul disagio giovanile, sono il naturale prosieguo dell’azione che da dieci anni l’Amministrazione e il Consiglio Comunale hanno messo in campo, anche prevedendo protocolli di intesa con la prefettura per le imprese che operano sul territorio in caso di lavori pubblici, per contrastare i fenomeni delinquenziali».

«Tra i validi componenti – chiude il Vice Sindaco – dell’Osservatorio sulla legalità mi piace salutare con una certa soddisfazione la nomina per le categorie degli studenti e dell’associazionismo di due ragazzi, Daniel Cetraro e Concetta Aieta, espressioni autentiche di quella generazione emergente di giovani impegnati nella politica e nel sociale chiamati domani ad essere classe dirigente e responsabile della nostra città».

Comments are closed.