Press "Enter" to skip to content

Campionato di Vela Città di Cetraro: resoconto della quinta prova

Si è svolta domenica 22 luglio la quinta prova del 1° campionato di vela Città di Cetraro nelle acque prospicienti Lampetia

“La regata si è subito presentata ai regatanti molto difficile e molto tecnica per le condizioni meteo-marine avverse: un’onda lunga maestosa di circa 2 metri di altezza proveniente da ovest e un vento molto leggero, anche lui inizialmente proveniente da ovest di intensità tra i 4 ed i 7 nodi ma direzione molto variabile con salti bruschi che hanno portato a “scarsi” notevoli.

Il vento tra l’altro, durante il corso della regata, ha girato di quasi 180° cosicché ci si è trovati a percorrere delle boline inaspettate sui lati nei quali si sarebbe dovuto navigare al lasco.

Si trattava di percorrere due volte in senso orario un triangolo olimpico con la prima boa di bolina posta al largo, lasciando quindi le boe intermedie a destra. Il primo lato per tutti è stato il più lento e più difficile da percorrere contro l’onda maestosa ed il vento che girando rendeva difficile regolare al meglio le vele.

 

Al via le barche più performanti hanno preso subito il passo e la più veloce si è dimostrata come al solito Strega Rossa che è riuscita a stringere molto il vento, segno di una ottima regolazione delle vele e conduzione. Poi gli altri: Essenza, Raffica II, Olympus, Vaco a Viento, Alfran, Ariel e Bramino. Più attardate invece Tam Tam Cuccy e Isabella che hanno trovato difficoltà soprattutto nel primo lato di bolina per l’onda lunga che ha ostacolato l’avanzamento.
All’arrivo la prima barca a tagliare il traguardo è stata Strega Rossa di Sergio Marini, seguita a breve distanza da Raffica II che si è confermata senza dubbio molto performante ed è sempre ben condotta dall’armatore Vittorio Vercillo. Poi sono giunte Vaco a Viento dell’armatore di Castellammare di Stabia Domenico Abate, Olympus di Michelangelo Ferraro ed Essenza di Romano De Paola e a distanza di un minuto l’una dall’altra, Alfran di Oscar Serafini ed Ariel di Sandro Fabiano che hanno combattuto fino all’ultimo secondo per giungere prima. Poi sono giunte Bramino di Ferruccio Rizzuti, Tam Tam Cuccy di Sergio d’Elia e Isabella di Antonio Mantovano.

Un grazie sentito va alla barca giuria con Cristina Leporini e Romano de Paola che sono rimasti fermi ancorati sotto l’azione di un’onda maestosa che li faceva sobbalzare, in attesa dell’arrivo delle imbarcazioni per oltre due ore.

Alle 19,00 c’è stata la premiazione alla presenza di Massimo Fontana dell’azienda Fontana SRL., sponsor di questa quinta prova, azienda che esercita la propria attività nel settore della segagione e della lavorazione di marmi, graniti nazionali ed esteri e nell’estrazione e lavorazione della Pietra di Grisolia, una pietra resistentissima che si presenta nella cava di origine in blocchi informi di varie dimensioni che ne consentono di ricavare prodotti utilizzabili sia in arredamento e rivestimento interno che in ambienti esterni. Fontana ha distribuito ai partecipanti dei gadget ed ha aiutato a consegnare le medaglie ai regatanti. Infine, come al solito, c’è stato un ricco buffet, sempre ben gradito a tutti che hanno potuto brindare simpaticamente all’evento appena concluso.

Incredibilmente ancora non era conclusa la manifestazione si è constatato che i velisti presenti erano già in fermento per la prossima ed esaltante regata in programma che costituisce la sesta prova del campionato di vela città di Cetraro e la XXXIV edizione della regata Pantavela. Arrivederci al 5 agosto e buon vento a tutti”.

Via velapratica.it