• 18 dicembre 2017
Denise Grosso,

Certamen Latinum Citrariense VI edizione: domani la premiazione dei vincitori

Si terrà domani mattina, sabato 13 maggio, presso l’Aula magna dell’Istituto Silvio Lopiano di Cetraro, la premiazione del Certamen Latinum Citrariense – premio ENNIO LOSARDO

Condividi... Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Organizzato con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Cetraro e il patrocinio dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione della Regione Calabria, il Certamen viene realizzato al fine di continuare la testimonianza di vita professionale e culturale del Prof. Ennio Losardo.

Si parte alle ore 9.00, con i saluti del dirigente scolastico prof. Graziano Di Pasqua, con quelli del primo cittadino Angelo Aita e del consigliere regionale Giuseppe Aieta. Alle 10.30, si terrà la Lectio Magistralis «La complessità di Ovidio» del Presidente della Commissione Certamen Prof. Leopoldo Conforti, già preside del Liceo Classico Statale di Cetraro.

Alle ore 11.00, dopo la premiazione dei vincitori, chiuderà i lavori l’On. Federica Roccisano, Assessore alla Pubblica Istruzione della Regione Calabria.

Il Certamen, giunto alla sesta edizione, è riservato agli studenti iscritti alle classi penultime e ultime dei Licei Classici nazionali ed esteri e, quest’anno, si è concentrato su Ovidio e le Metamorfosi. L’obiettivo della gara è quello di rivitalizzare lo studio del latino, di sensibilizzare gli studenti a cogliere gli insegnamenti ancora attuali che i classici testimoniano e di fondere l’humanitas degli antichi e la consapevolezza critica dell’oggi.

Un’iniziativa – si legge sul regolamento pubblicato sul sito dell’Istituto Silvio Lopiano – che «attraverso il culto umanistico dei classici e la lezione genuina degli antichi, contribuisce a fornire alle giovani generazioni gli strumenti culturali necessari ad affrontare in maniera consapevole il percorso della propria vita, percorso che ha senso solo se illuminato e intriso dei valori democratici».

 

Condividi... Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Potrebbero interessarti anche