• 18 dicembre 2017
Redazione,

Autoimpiego: fino a 50mila euro per giovani disoccupati

L’incontro informativo, voluto dall’Assessorato al Lavoro del Comune di Cetraro, si terrà nei locali del Porto Turistico della stessa cittadina, venerdì 19 maggio alle ore 10

Condividi... Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Autoimpiego – Continua l’azione intrapresa dall’Assessorato al lavoro del Comune di Cetraro relativa alle misure a sostegno dell’occupazione. Dopo la pubblicazione dell’Avviso di Selezione Pubblica di 25 soggetti precedentemente inseriti nel bacino dei percettori di mobilità in deroga, arriva il SELFIEmployment, prosecuzione di una serie di iniziative volte ad arginare l’annoso fenomeno della disoccupazione a Cetraro e, questa volta, indirizzata ai giovani tra i  18 ai 29 anni.

«Il SELFIEmployment – si legge nel comunicato stampa diffuso poche ore fa – è una forte misura di sostegno all’autoimprenditorialità; un robusto mezzo di sostentamento, promosso dal Ministero del Lavoro, gestito da Invitalia (ex SviluppoItalia) e abbracciato, interamente, dal Sindaco di Cetraro Angelo Aita, dall’Assessore al Lavoro Gabriella Luciani e da tutta l’Amministrazione comunale. Un’opportunità in più per tutti quei giovani che tentano di sviluppare a Cetraro le proprie idee di business».

All’incontro informativo che si terrà venerdì 19 maggio, presso i locali del Porto Turistico di Cetraro, parteciperanno i tutor operativi di Garanzia Giovani, che esporranno concretamente i particolari del bando, evidenziando ai presenti i dettagli su finanziamenti a tasso zero disponibili, sui requisiti che bisogna avere, su come effettuare la domanda e così via.

Un’opportunità – prosegue la nota – «che si coniuga alla perfezione anche con il recente progetto presentato dall’Amministrazione comunale e relativo alla realizzazione di Lidi e Chioschi da installare a Cetraro».

«Il bando – ha fatto sapere l’Assessore Luciani – è un mezzo solido da sfruttare per il rilancio dell’Autoimpiego. Parliamo di finanziamenti che hanno una storia e che, per lungo tempo, hanno accompagnato nel mondo del lavoro migliaia di giovani. Sono finanziabili, infatti, numerosissimi settori: dalla produzione di beni al commercio e dalla fornitura di servizi al risparmio energetico».

Condividi... Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Potrebbero interessarti anche